Una famosa artista senza arti piange la morte di suo figlio, si è ucciso perché vittima di bullismo per la disabilità della madre

Il figlio diciannovenne della pluripremiata artista Alison Lapper è stato trovato morto.

Alison Lapper, nata senza braccia e con gambe corte, è famosa per aver posato per una delle statue più famose di Trafalgar Square a Londra, ha detto che suo figlio era davvero “il mio più grande pezzo di opera d’arte e creazione”.

Suo figlio Parys, aveva solo 19 anni quando è stato trovato morto in un hotel a Worthing, nel West Sussex, in Inghilterra.

È morto per un sospetto di overdose accidentale di droga, secondo The Guardian.

Parys ha sofferto di ansia e depressione a causa del bullismo a scuola, secondo il quotidiano britannico.

Questa storia ci ricorda a tutti che il mondo ha bisogno di più gentilezza e comprensione.

‘Un miracolo’

In un estratto del libro di Alison “La mia vita nelle mie mani”, pubblicato sul  quotidiano The Guardian  , parla dell’euforia che ha provato quando è nato suo figlio.

Aveva abortito varie volte e aveva rinunciato alla speranza, ma poi è rimasta incinta di Parys nel 1999.

“Quando è nato il mio bambino ero euforica. Era in salute, era bellissimo, era un miracolo benedetto ”.

Al momento in cui Alison scrisse il libro Parys aveva 5 anni e descrive l’ansia che prova al pensiero che potrebbe essere trattato in modo diverso a causa della sua disabilità.

“La mia disabilità non ha mai creato una barriera tra di noi, ma se i bambini a scuola lo prendono in giro o fanno commenti negativi su sua madre, potrebbe avere difficoltà a gestire tale situazione.

Una conseguenza di ciò che aveva passato

“A volte mi rende nervosa, ma so che ce la faremo e ne usciremo sorridendo. Lo abbiamo sempre fatto. “

Ma sfortunatamente, ciò è accaduto e Parys ha iniziato a prendere droghe a seguito della sua battaglia con la depressione e l’ansia.

Non voglio che mio figlio venga ricordato come un drogato“, ha detto Alison, secondo  il Sunday Times .

“Le droghe erano una conseguenza di ciò che aveva passato.”

Secondo l’articolo, avrebbe dovuto essere preso in considerazione quando aveva 16 anni perché la sua lotta con problemi di salute mentale e assunzione di droghe stava rendendo difficile per Alison prendersi cura di lui.

Parys era preoccupato per la reazione di altri bambini a scuola e quando videro sua madre a 13 anni le chiese di smettere di frequentare la scuola per i ricevimenti con i genitori.

L’artista britannica  disse che quando erano arrivati ​​a scuola e i bambini li videro entrambi, “il giorno dopo Parys sarebbe entrato e lo avrebbero preso fortemente in giro”.

Alison fu abbandonata dalla sua stessa famiglia quando nacque con la sua nota condizione.

La vita di Parys è stata documentata nella serie di documentari della BBC “Child of Our Time”, che ha seguito le vite di 25 giovani fino al compimento dei 20 anni, per migliorare la comprensione dello sviluppo dell’infanzia.

Ma purtroppo, Parys non è arrivato al suo ventesimo compleanno.

Per favore condividi per rendere omaggio a Parys ed a tutti gli altri giovani che stanno lottando con problemi di salute mentale.

Dobbiamo inviare forza e amore alla sua coraggiosa mamma che ha fatto tutto il possibile per proteggere suo figlio e allevarlo per essere l’anima sensibile e bella che era.

Riposa in pace Parys.