Una coppia lascia i due gemellini soli a casa per giorni e parte per andare ad una festa

Solitamente i genitori non distolgono lo sguardo dai figli specialmente quando sono neonati, hanno bisogno di tutte le cure possibili e attenzioni 24 ore al giorno, la coppia di cui vi parliamo oggi invece ha abbandonato i suoi due gemelli per giorni senza nessuno che li accudisse. Avevano solo 16 settimane e necessitavano ovviamente di tutte le cure possibili e attenzioni continue ma i genitori li avevano lasciati soli a morire di fame perchè volevano andare ad una festa.

La madre Margarita Yanayeva, 23 anni, di nazionalità russa, e il suo compagno, Alexey, 35 anni, avevano detto ai loro amici che i loro bambini erano in ospedale a causa del coronavirus, come riportato dal Daily Mail. La coppia Vilyuchinsk si è quindi ubriacata ed è rimasta fuori di casa per quattro giorni consecutivi, mentre i loro gemelli neonati stavano morendo di fame senza la presenza di un adulto che si prendesse cura di loro.

Come riportano gli investigatori: i bambini sono rimasti soli per giorni senza cibo e cure, i genitori li hanno lasciati morire di fame senza fornire loro cure igieniche abbandonandoli in casa in cattive condizioni sanitarie.

Inoltre, la nonna dei gemelli ha cercato di contattare i genitori al telefono senza alcun risultato, è stata lei ad avvisare la polizia che ha scoperto i gemellini chiusi a chiave nell’appartamento dei due genitori sprovveduti.

I bambini di appena 16 settimane sono stati poi trasportati in un ospedale.

Fu. la nonna a trovare i gemelli in uno “stato di grave malnutrizione”. Purtroppo, il bambino è morto dopo essere entrato in coma mentre la bambina è in condizioni critiche e lotta per sopravvivere.

La coppia è stata accusata di abbandono di minori e se verrà dichiarata colpevole di omicidio dopo la morte del figlio potrebbero rischiare fino a 20 anni di carcere.

Un caso simile si è verificato in Arizona, dove i genitori hanno privato i loro figli di cibo. Anthony Jose Archibeque-Martinez, 23 anni, e Elizabeth Archibeque-Martinez, 26 anni, avevano chiuso i loro figli di 6 e 7 anni in un armadio. Gli agenti di polizia hanno detto di essere stati nell’armadio per circa un mese senza cibo, dopo di che il bambino di 6 anni non è sopravvissuto. La vittima era gravemente malnutrita, ma non mostrava segni di trauma sul corpo. Gli ufficiali hanno cercato di rianimarlo, ma era già troppo tardi.