Una carta prepagata a zero spese per i nostri figli

In tutte le famiglie arriva il momento in cui è importante insegnare ai propri figli come gestire il denaro. Solitamente il metodo più utilizzato consiste nel consegnare ai ragazzi una piccola cifra, da utilizzare per le spese quotidiane, come ad esempio una merenda con gli amici o un oggetto particolarmente interessante. Oggi le cose sotto questo punto di vista stanno cambiando rapidamente e sempre più ragazzi richiedono la disponibilità di moneta elettronica, per poter fare acquisti negli e-commerce. Proprio per questo sono disponibili nuovi metodi di pagamento elettronico, come ad esempio la carta a zero spese di YAP.

Spendere meno per la paghetta


Il metodo migliore per insegnare ai propri figli come gestire il denaro sarebbe quello di munirli di carta di debito e conto corrente. Stiamo però parlando di prodotti finanziari veri e propri, che non vengono incontro alle esigenze dei più giovani.

Oggi è possibile avere a disposizione una carta prepagata a zero spese utilizzando una semplice app per lo smartphone come YAP. Si tratta di opportunità specificatamente dedicate ai ragazzi, che sono attivabili infatti a partire dai 12 anni di età. Scaricando l’app è possibile attivare un nuovo account per i propri figli e ottenere una carta prepagata, con IBAN, a zero spese in forma completamente digitalizzata. Chi lo desidera può poi farsi inviare anche la carta fisica, solitamente pagando una piccola cifra.

Come utilizzare le app di pagamento


Questo tipo di app di pagamento funzionano di fatto come una normale carta: oltre a poter pagare in tutti i negozi e negli e-commerce, c’è la possibilità di ricevere bonifici in entrata ed inviare soldi agli amici (e riceverne). Il genitore può utilizzare l’app anche per versare rapidamente dei fondi ai propri figli, proprio come avviene con la paghetta settimanale o mensile. Il tutto senza spendere nulla, senza dover utilizzare i contanti, utilizzando un metodo pratico e innovativo.

Per cosa si usa l’app


Attraverso queste app è possibile quindi pagare in qualsiasi negozio fisico e fare acquisti online. Inoltre si possono inviare piccole somme a tutti coloro che possiedono la medesima app. Quando i ragazzi escono a cena con gli amici possono rapidamente raccogliere i soldi per il conto, senza doverli avere in contanti e senza doversi preoccupare del resto e delle monetine. Inoltre l’app è molto immediata e rapida e i genitori potranno versare i soldi per i figli anche utilizzando un classico bonifico, dal conto corrente di famiglia. Gli invii di denaro funzionano anche quando i figli sono all’estero e sono rapidissimi, bastano pochi secondi.

Responsabilizzare i figli


La tradizionale paghetta periodica è un ottimo modo per responsabilizzare i ragazzi, per far loro comprendere il valore dei soldi, per renderli progressivamente sempre più indipendenti. L’esigenza di avere a disposizione metodi di pagamento diversi dal contante viene oggi risolta utilizzando queste app di pagamento, oppure richiedendo dalle stesse l’invio di una carta prepagata fisica. Il tutto lasciando ai figli in gestione una cifra non eccessiva, senza il timore che perdano i contanti o che vengano derubati.