DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Luglio 22, 2020

Redazione DonnaWeb

Un bambino di 8 anni si sacrifica la sua per salvare la sua sorellina da un incendio, i genitori: "Un vero incubo"

Quando la casa di una famiglia che vive in Nuova Zelanda prese fuoco, c'erano solo pochi secondi a disposizione per salvarsi. Quando il resto della famiglia era già fuggita dalle fiamme, il figlio di 8 anni Brayden era ancora rimasto dentro per salvare la sua sorellina.

Nessuno dei due alla fine è sopravvissuto.

Nicole Mulligan, suo marito Des Cooke e i due figli della coppia, Lucas e Brianna sono riusciti a malapena a sfuggire alle fiamme devastanti che hanno invaso la casa della famiglia a seguito di un incendio.

Pubblicità

Tuttavia, il loro figlio di 8 anni, Brayden, e sua sorella minore di 9 mesi, Arianna, non sono mai usciti. Secondo il DailyMail, Brayden di 8 anni è morto in un incendio mentre cercava di salvare la sorellina intrappolata.

Il corpo di Brayden fu trovato sulla porta della stanza della piccola Arianna. La nonna del piccolo, Angela Martin, è stata informata dell'incidente subito dopo lo scoppio dell'incendio.

Foto:  Givealittle

- Lei (Nicole) mi ha chiamato e ha detto "I miei figli sono morti, è un vero incubo", dice la nonna.

Una triste vicenda

Angela ha quindi dovuto chiamare suo figlio, che è il padre biologico di Brayden, e raccontarle le notizie scioccanti. Tuttavia, non è riuscita a raccontare la triste verità dalla quando suo figlio ha risposto al telefono.

- Ho appena avuto il tempo di sentire la sua risposta prima di scoppiare a piangere e ho dovuto consegnare il telefono a mio marito, dice.

Angela dice che è arrivata a casa della famiglia, che è stata distrutta da un incendio proprio mentre i soccorritori trasportavano il corpo di Brayden gravemente bruciato.

All'ospedale, il patrigno dei bambini, Des Cooke, scoppiò in lacrime mentre si scusava con la nonna per non essere stato in grado di salvare i suoi nipoti.

- Entrò nella stanza e disse: "Ci ho davvero provato, mi dispiace tanto", dice Angela.

Secondo le fonti, il patrigno era stato solo a casa con i bambini quando è scoppiato l'incendio. La loro madre, Nicole, era in un supermercato per comprare provviste per i prossimi giorni, quando improvvisamente scoppiò l'incendio.

- Ho perso entrambi i miei figli e allo stesso tempo incolpo me stessa per non esserci stata. Ero al mercato quando avrei dovuto essere a casa ... Mi chiedevo se avrei potuto salvarli, dice la madre distrutta.

Nicole ha scoperto dell'incendio solo mentre tornava a casa quando vide fumo, fiamme e camion dei pompieri nel cortile di casa sua. Sperava che non fosse successo niente a nessuno, ma poi vide Brayden sdraiato sull'ambulanza....

- All'inizio ho pensato che fosse solo ferito, ma poi mi hanno detto che era morto. Non ho potuto fare a meno di urlare. Mi è stato poi detto che mia figlia era ancora dentro casa e che neanche lei era sopravvissuta. Ricordo quelle parole per sempre - sembra ancora un incubo, dice.

"Le fiamme hanno colpito la porta"

La madre crede che l'incendio sia stato causato da una stufa che hanno usato per mantenere calda la stanza della piccola Arianna di 9 mesi. Il patrigno dei bambini dice di aver sentito un allarme antincendio e corse dritto nella stanza.

- Quando ha aperto la porta le fiamme hanno colpito direttamente in faccia. Ha detto che non riusciva nemmeno a sentire piangere Arianna perché questo era già morta. Le fiamme provenivano da dietro la porta proprio dove era collocata la stufa.

Successivamente, il patrigno fece del suo meglio per portare tutti i bambini fuori di casa, ma notò molto rapidamente che Brayden era rimasto dentro da qualche parte. Tentò di tornare alla casa in fiamme per recuperarlo, ma le fiamme lo impedirono.

Ora è stata istituita una raccolta fondi per la famiglia che ha perso tutto a causa dell'incendio, con l'obiettivo di aiutare a coprire il costo dei funerali dei bambini e di rimettere in piedi la famiglia.

Fonte

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram