DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Aprile 30, 2020

Redazione DonnaWeb

Tutti pazzi per.... i capelli!

Ognuno di noi, quando arriva il cambio stagione, ribalta il proprio armadio per rinnovarlo e seguire le mode del momento. Questo non accade solo per i vestiti ma anche per i nostri amati capelli. Che sia rivolta a donne o uomini, ogni anno porta con sé una nuova collezione, pronta a stravolgere le acconciature di tutti i giorni.
Per gli uomini la stagione 2020 prevede sia capigliature un po’ scombinate ma dall’effetto molto naturale, che rasature richiamanti uno stile vintage.
Per i look femminili tornano di moda i capelli molto corti, trecce ben definite e righe centrali, il tutto per dare un effetto diva anni ’60. Vediamo però nel dettaglio cosa ci aspetta.

Indice:

I tagli primavera-estate 2020

Gli haircut maschili per la stagione estiva del 2020, prevedono tagli corti, rasature laterali in cui la parte centrale viene lasciata intatta creando volume o asimmetrie. Tutti questi tagli sembrano ricreati appositamente per dare movimento ai capelli e farli sembrare disordinati, realizzando così un effetto sbarazzino e giovanile.
Per quanto riguarda i tagli femminili, invece, la parola d’ordine è volume, che siano corti o lunghi, l’importante è dargli spessore. Se per una serata elegante si predilige un’acconciatura, ci si può sbizzarrire tra code laterali in perfetto stile anni ‘90, trecce strette o micro chignon che conferiscono un tocco chic e retrò. non vengono escluse dalla moda di questa stagione, le capigliature semi-raccolte con il ciuffo mosso, caratteristico degli anni ’60, il wet look con la riga centrale, e ancora, i capelli molto mossi con una profonda riga laterale.

Il colore giusto per la primavera estate 2020

Pubblicità

Come i tagli, anche il colore dei capelli del 2020 segue una moda tutta sua che, siamo certi, vi farà impazzire. Innanzitutto, le tecniche come il balayage, lo shatush e il degradé assumono un aspetto meno aggressivo, conferendo ai capelli una maggiore naturalezza, senza creare un distacco netto tra il colore della radice e le punte. Per le appassionate degli anni 2000 tornano i famigerati colpi di sole, ma per nostra fortuna, anche in questo caso, in maniera meno accentuata rispetto al passato.

Il colore di tendenza richiama tutte le nuance del biondo, dal ghiaccio al grano e dal platino all’oro, senza tralasciare il Nirvana blonde, cioè la chioma bionda dalle radici scure. Come il biondo, anche il castano è di tendenza nelle sue più svariate sfumature, tendenti al rame o caramello, oppure nelle versioni più scure
come cioccolato o liquirizia. Non mancano all’appello i capelli rossi: qui la sfumatura più acclamata resta il rame, ma se ne aggiungono altri alla lista, più intensi e stravaganti, come il rosso dalle tonalità vino, ciliegia o viola. Per concludere non mancano iniziative più bizzarre, come ad esempio i capelli bicolor, o dall’effetto arcobaleno, o pastello con uso di colori come il lilla, il rosa o il viola.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram