Tumore ai polmoni: si può anche capire dallo stato delle unghie del piede

E’ possibile capire il livello di rischio di contrarre il tumore ai polmoni a causa del fumo analizzando le unghie dei piedi? Uno studio dice di si. Leggete.

tumore polmoni fumo

Secondo uno studio condotto negli USA, le unghie possono rivelare l’esistenza di carcinomi grazie alla presenza di nicotina concentrata sotto di loro, infatti, la nicotina concentrata sotto le unghie dei piedi potrebbe fornire informazioni in merito al rischio di tumore al polmone non solo per i fumatori ma anche per chi ogni giorno viene colpito da fumo passivo.

A sostenerlo sono i ricercatori di Wael Al Delaimy e Walter Willett, in seguito ad una ricerca pubblicata sull’American Journal of Epidemiology; questi due ricercatori hanno particolarmente a cuore il tema del fumo e della salute, già nel 2002 avevano scritto un articolo in merito alla correlazione tra fumo e aspetto delle unghie nelle donne.

Ma in questo ultimo studio vanno oltre e quantificano il rischio di sviluppare un tumore ai polmoni nei soggetti che hanno alte concentrazioni di nicotina nelle unghie dei piedi, in particolare nell’alluce.

La lentezza con la quale crescono le unghie dei piedi sarebbe un fattore determinante per valutare la presenza cronica di nicotina, rendendo questo esame più specifico di quelli per le urine e per i capelli.

Questa ricerca ha avuto inizio nel 1986, 51.529 soggetti maschi furono reclutati per valutare la loro condizione di fumatori e lo stato generale di salute; il campione era composto da uomini in prevalenza di razza caucasica e di età compresa tra i 40 e i 75 anni, gli fu chiesto di compilare dei questionari riguardanti il loro stile di vita e di inviare un frammento di unghie del piede che poi sarebbe stato analizzato in laboratorio in Nuova Zelanda.


L’anno dopo ben il 65% dei maschi coinvolti nello studio aveva aderito alla richiesta ed inviò un frammento di unghia; tra questi, 210 uomini si ammalarono di tumore al polmone tra il 1988 e il 2000. I ricercatori hanno così confrontato le unghie analizzate di questi soggetti con quelli di altri 630 uomini che non erano stati colpiti da questo tumore, concludendo che la quantità di nicotina riscontrata nei soggetti malati era di 0.95 ng/mg, mentre in quelli sani di 0.25 ng/mg.

La maggioranza di coloro che furono colpiti dal tumore era composta da fumatori ed ex-fumatori (91%); analizzando i livelli di nicotina riscontrati nelle unghie dei piedi di tutti i partecipanti allo studio è emerso che quelli con percentuali più alte aveva una percentuale di 10,5 volte più alta di ammalarsi di tumore ai polmoni rispetto a quelli che l’avevano più bassa.

Ma cosa vuole dimostrare questo studio?

La conclusione ci sembra scontata: gli accaniti fumatori hanno nell’organismo elevate concentrazioni di nicotina, che non è di per sé cancerogena ma che indica il livello di rischio di contrarre il tumore del polmone. Non sono solo gli abituali della sigaretta a correre il rischio, anche i soggetti che non hanno mai fumato possono manifestare delle “intossicazioni” delle unghie dei piedi causate da nicotina.

Cosa vuol dire? Che l’esposizione al fumo passivo può essere nociva all’organismo quanto accendere una sigaretta dopo l’altra e le unghie dei piedi intrise di nicotina dei non fumatori che hanno partecipato alla studio ne sono la prova.

Cosa si deve fare?

Osservare le unghie dei piedi e fare attenzioni a ingiallimenti sospetti, smettere di fumare e stare il più possibile alla larga di chi decidere di non rinunciare alle “bionde”.