Trovano semi di 800 anni fa. Decidono di coltivarli e questo è ciò che esce fuori

Gran parte del cibo che consumiamo ogni giorno ha una data di scadenza, alcuni scadono più velocemente di altri, ci sono anche quelli che possono essere consumati dopo anni di conservazione. Ma indipendentemente dal prodotto in questione, dobbiamo assicurarci di consumarli prima che scadano le loro date, in questo modo ci prenderemo cura della nostra salute.

Ma ti sei mai chiesto cosa succede ai semi? Le piante hanno una data di scadenza? Quale procedura deve essere seguita per conservare correttamente il cibo?

Dopo uno studio condotto dagli studenti di Winnipeg, in Canada, hanno trovato informazioni che potrebbero risolvere le diverse domande. I giovani hanno fatto una scoperta durante uno scavo archeologico; Hanno trovato una scorta di semi di zucca più di 800 anni.

 Per sapere se i semi potevano ancora essere usati, hanno deciso di piantarli. Hanno avuto una grande sorpresa dopo il “raccolto”.

Gli studenti di Winnipeg hanno scoperto un’anfora di argilla piena di semi di zucca che hanno attirato la loro attenzione.

 Dopo aver definito la data della scoperta, è stato determinato che i semi avevano 800 anni. Con un grande istinto di curiosità, i giovani hanno deciso di piantare i semi.

 Durante tre lunghi mesi di duro lavoro, è stato raggiunto un risultato sorprendente: una varietà di zucche molto vecchie.


Hanno deciso di battezzarli come “Gete-okosomin”, o “grande zucca”.

Questo non solo ha un sapore eccellente e una consistenza piacevole, al suo interno mantiene anche un gran numero di semi, quindi non ci sarà alcun problema quando si vuole coltivarlo.

La sua dimensione è abbastanza notevole, ha anche un aspetto simile ad alcune varietà di zucchine.

In questa immagine appaiono gli studenti che hanno fatto questa grande scoperta, molto felici per i risultati del loro primo raccolto. Hanno confessato che conserveranno i semi di questo raccolto, per coltivarne di nuovo.

L’esperienza di questi ragazzi ci mostra che non esiste cibo migliore di tutto ciò che è naturale, soprattutto quando sappiamo come trarne vantaggio.