Triciclo per bambini: quando, quale e come sceglierlo

Il triciclo è un gioco classico per i bambini una volta cresciuti le tre ruote anticipano le due delle biciclette successive, e ogni genitore ad un certo punto comprende che è giunto il momento di acquistare il primo triciclo per i figli.

I dubbi sulla scelta del triciclo

Se siete genitori saprete che i dubbi quando si deve prendere in considerazione un triciclo bimbo, non mancano.

La prima domanda probabilmente sarà sulla tipologia di triciclo da acquistare. Su quale modello puntare? Poi forse vi verranno dei dubbi relativi alla pedalata, i vostri bambini sapranno pedalare?

Partiamo da quest’ultimo punto.

Il triciclo all’inizio nessun bambino lo sa “guidare” per cui occorre che i piccoli facciano pratica, come per tutte le altre cose della vita, occorre fare esperienza e con questa impareranno a giocare ed a girare con il triciclo bimbi.

I diversi giochi ed il triciclo

I bambini hanno bisogno di stimoli che li instradino verso un apprendimento dello spazio e della mobilità personale in tale spazio, e questo spinge i genitori verso giocattoli come il triciclo, ovviamente l’apprendimento non è connesso solo alla propria mobilità, ci sono infatti giochi legati alle forme e alla matematica, ma ognuno di essi corrisponde ad età specifiche, inoltre devono potersi esprimere quindi colori e supporti per disegnare sono anch’essi importanti.

Rimanendo però sul triciclo, prima di questo ci sono altri giochi che lo anticipano, ad esempio il bruco che è senza pedali, sedendosi su quest’ultimo il bambino spinge in avanti e indietro con le gambe e quindi sfrutta la propria mobilità.

Spingendo le gambe per terra il bimbo apprende cosa siano le distanze, capisce lo spazio perché interagisce all’interno di esso e comprende l’impiego delle ruote. Questo vale per i primi tricicli, quando il bambino cresce ci sono tricicli più grandi che sono dotati di una maniglia e del tettuccio e generalmente sono manovrati dai genitori.

Per quest’ultimo esempio c’è da dire che il bambino avrà comunque la percezione di effettuare la guida da solo, ma se accompagnato così tanto dai genitori non apprenderà nulla e non avrà nemmeno la libertà di regolarsi nel portare il giocattolo.

Il primo triciclo

I bambini osservano molto, per questo se noteranno che altri loro coetanei hanno un triciclo lo vorranno anche loro, per sentirsi integrati, per curiosità e per gioco ovviamente, quindi noterete dopo le richieste che vostro figlio vi avrà fatto, che una volta acquistato il triciclo, loro saranno molto felici, li vedrete sorridere con molta probabilità.

A quel punto sta a voi insegnargli a pedalare. Perché questo rappresenta il primo traguardo che dovranno raggiungere.

Ma le pedalate, le prime pedalate, danno spazio immediato subito dopo all’equilibrio e questo secondo il bambino impiegherà più tempo a raggiungerlo, non deve essere in alcun modo forzato però, ma solo accompagnato facendo gestire a lui il percorso relativo a questa “conquista”. Voi avrete la gioia di vedere crescere in un gioco importante vostro figlio.

In conclusione il nostro consiglio, è quello di rivolgere l’attenzione ad un triciclo bimbi leggero così da non gravare sulla gestione che vostro figlio dovrà attuare per vivere al meglio questo gioco.