TREMORE ALL’OCCHIO? PERCHE’ SUCCEDE? COSA FARE PER EVITARLO?

Qualche volta vi sarà capitato di avvertire un tremore all’occhio, un fastidio che non è niente di preoccupante, ma che ripetuto nel tempo inizia a metter ansia e a creare pensieri.

Solitamente, si tende a coprire l’occhio tremolante con la mano, soprattutto se si è davanti ad altre persone perché ci si sente imbarazzati, succede generalmente alla palpebra e si tratta di una contrazione involontaria del muscolo orbicolare delle palpebre, più frequente negli uomini.

Non è l’avvisaglia di qualche malattia latente, il tremore è temporaneo e dura qualche secondo o al massimo un paio di minuti e poi scompare. Può ripresentarsi in altre occasioni. Se il fenomeno si ripete più volte si consiglia di consultare il medico perché a quel punto potrebbe rivelarsi un problema neurologico da non sottovalutare.

Il tremore della palpebra superiore è dovuto ad un sovraccarico nervoso o meglio ad una eccessiva tensione presente da giorni.



Lo stress è dovuto ai problemi della vita di ogni giorno, piccoli disturbi come il tremore della palpebra non sono preoccupanti, ad eccezione delle cause che hanno portato allo stress e che sono da tenere sotto controllo.

Cosa fare se la palpebra si mette a tremare: essendo dovuto ad un sovraccarico di tensione, la prima cosa da fare è rilassarsi i modo da far scemare la tensione. Meglio sedersi a lungo in un posto tranquillo, fare profondi respiri per rilassare e calmare i nervi, il disturbo sparirà.

Si consiglia anche un piccolo massaggio alle palpebre con la punta delle dita, con movimenti circolari senza fare pressione, oppure, si può sciacquare il viso con acqua fredda senza asciugarlo nell’immediato.

Fonte.