‘The Crown’, la quarta stagione non piace ai reali

La verità fa male e soprattutto quando viene raccontata e sbandierata in una serie Tv destinata a fare molti ascolti e soprattutto se è scomoda. La quarta stagione di The Crown, su Netflix non piace per nulla alla   Royal Family che, in particolare, non apprezza il racconto del matrimonio tra Carlo e Diana.

La serie, pluripremiata, creata da Peter Morgan,  in questi nuovi episodi ricostruisce il periodo compreso fra il 1979 ed  i primi anni Novanta. Tra le vicende raccontante c’è il matrimonio di Carlo e Diana che, si sa, non è stato assolutamente un matrimonio felice .

La serie mette in luce anche dettagli scabrosi come i disturbi alimentari di Diana, tra l’altro palesati dalla donna in più occasioni. Non era un segreto la sua ormai incapacità di   sopportare la tensione della vita reale così come non lo era il fallimento della storia con il marito erede al trono. A tal proposito è  emersa ovviamente anche la relazione extraconiugale tra  Carlo e Camilla Parker Bowles, sua attuale moglie.  

I Windsor sono quindi sul piede di guerra soprattutto per  il modo in cui sono stati dipinti i due personaggi. .

Sono soprattutto il  principe Carlo ed il figlio William ad essere “furiosi”:   William è convinto che entrambi i suoi genitori siano stati sfruttati e presentati in un modo falso e semplicistico, solo a scopo di lucro.

Diana è sempre stata molto amata, non ha mai nascosto le sue fragilità e forse proprio per questo era così apprezzata: perchè dunque cercare di tenere nascosti fatti e vicende che sono già ampliamene note?

Chi invece per il momento  non si è pronunciato sulla serie Netflix è il principe Harry. Forse perchè recentemente , il duca di Sussex e la moglie Meghan hanno firmato con la piattaforma di streaming un contratto da 150 milioni di dollari per produrre documentari e altri programmi? chissà.