TEST DELLA VERITA’, COME CAPIRE SE UNA PERSONA CI STA MENTENDO

Almeno una volta nella vita vorremo essere in grado di capire se la persona che abbiamo davanti sta mentendo o sta dicendo la verità, possibile?

lie-to-me-scopri-chi-mente-dal-linguaggio-del-L-hj3xEb

A parte il grado di conoscenza che abbiamo con il nostro interlocutore, esiste un metodo per riuscire a capire se la persona è bugiarda o no grazie alla seguente guida.

Dovete avere:

  • Attenzione
  • Una persona da analizzare

La prima cosa da tener in considerazione è che non bisogna confondere il comportamento del nostro interlocutore con gli atteggiamenti di imbarazzo e insicurezza, questo non vuol dire che la persona sta per forza mentendo. Tutto sta nello studiare i movimenti e i gesti che l’interlocutore fa quando gli poniamo una domanda, sono propri i segni non verbali che dicono la verità.

Mimica facciale

La prima cosa da osservare è il viso, la cui mimica è difficile da controllare, il volto è lo specchio dell’anima, per cui la persona che dice le cose in contraddizione con quello che sente, avrà movimenti dei muscoli facciali non coerenti non le parole e anche se sorride, lo farà in modo meno rilassato, contraendo lo zigomo.

Gli occhi


Guardandolo negli occhi, facciamo caso a dove li sposta: se guarda in alto alla nostra sinistra sta cercando di inventare la risposta, se guardo in alto a destra, sta ricordando. Notiamo anche se la persona ci guarda o no negli occhi  e cosa guarda, potrebbe essere indicativo per la ricerca della verità…

Le mani

Un’altro indicatore del fatto che il nostro interlocutore stia mentendo o meno sta nel movimento delle mani che in questo caso, vengono agitata freneticamente o stringono con forza qualche oggetto. Anche il gesticolare accompagnato all’espressione vocale, nel caso di bugia, è più controllato.

Gli arti inferiori

Quando si mente, gambe e piedi sono meno controllati dal cervello rispetto a mani e braccia, quindi si possono fare movimenti insoliti, come girare i piedi verso la porta, che dimostra come l’inconscio desiderio di andare via, accavallare le gambe mentre si ascolta, alzare i piedi da terra. Tutti questi movimenti combinati con altri atteggiamenti, possono essere il segnale che la persona stia mentendo.

Il tono di voce

Anche la voce reagisce molto all’emotività e quando una persona mente si può sentire il cambiamento nell’utilizzarla, come ad alzarlo o a bisbigliare, parlare con suono molto acuto, o molto profondo, senza intonazioni o in modo vibrante.

L’ultimo segnale che potrebbe farci insospettire è la mancata reazione fisica della persona che è stata accusata di mentire; nel caso la persona sia in buona fede il corpo manifesterà rabbia, delusione, mentre se resta impassibile e si difende solo con le parole è chiaro segnale che mente.