Tartufini freddi con biscotti e caffè, versione veloce e super golosa

Avete presente quando vi prende la smania di dover forzatamente mettervi all’opera in cucina ma senza dover fare troppa fatica? Ecco, questo è quello che è successo a me, avevo improvvisamente voglia di dolce ma in casa c’erano davvero pochi ingredienti, ho subito pensato ai famosi tartufini, che io chiamo  “palline fredde”, ognuno gli da il nome che preferisce, la cosa certa è che sono buonissime.

Non sono bravissima in cucina, quindi non avevo la minima idea di quali fossero gli ingredienti e di come si facessero, effettuo delle ricerche e scopro varie ricette, tutte che nell’impasto incorporano uova, panna, cioccolato sciolto, burro, ebbene, mi sono accorta che non avevo nemmeno la metà di queste cose nel frigo ed era domenica, cosa fare?

Ho deciso di modificare la ricetta e provare a realizzarle nel modo più semplice possibile, utilizzando gli ingredienti che avevo a disposizione, ovvero: biscotti, caffè, latte, cacao amaro.

Per cui,

INGREDIENTI:

  • 200 GRAMMI DI BISCOTTI A PIACERE, IO HO USATO TIPO ABBRACCI (24 TARTUFINI)
  • 100 ML DI LATTE
  • 2 TAZZINE DI CAFFE’
  • CACAO AMARO IN POLVERE

PROCEDIMENTO

Ho tritato i biscotti grossolanamente, perché mi piace sentire i pezzetti di biscotto nel tartufo, poi ho aggiunto il latte e la prima tazzina di caffè, ho amalgamato per bene e ho aggiunto un’altra tazzina di caffè, ho ripreso a impastare fino a ottenere un composto omogeneo.



Poi ho lasciato riposare in freezer per 40 minuti, mentre se lo mettete in frigo, almeno un’oretta; quando ho ripreso l’impasto era leggermente indurito quel tanto che basta per poter fare delle palline, aiutandomi con un cucchiaio ho preso un pò di composto e poi l’ho passato tra le mani fino a ottenere una pallina perfetta che ho fatto rotolare nel cacao in polvere.

Ho adagiato i tartufini nei pirottini e poi li ho messi in frigo. Essendo dei dolcetti freddi, più si riposano in frigo e più sono buoni.

Ne ho tagliato uno per farvi vedere l’interno!

Provate e fateci sapere come sono venuti!

Autrice: Adele G.