Suo marito muore a causa di una nota bevanda energetica – La donna adesso lascia un messaggio a tutti noi che fa riflettere..

Ti sei mai sentito troppo stanca per affrontare la giornata? Sei mai stato coinvolta in un senso di debolezza quando raggiungi la fine di una giornata?

Direi che è successo a tutti almeno una volta nella vita.

Quando la stanchezza prende il sopravvento, la soluzione ad esso è di solito il caffè, così possiamo recuperare rapidamente energia per il nostro corpo. Tuttavia, ci sono potenziali insidie ​​nel consumo di caffeina progettato per farti “ricaricare le batterie” attraverso le sostanze chimiche.

La famiglia John Reynolds lo sa bene dopo che le loro vite sono cambiate per sempre il sabato mattina del febbraio 2011.

John Reynolds aveva solo 41 anni quando morì dopo complicazioni legate all’arresto cardiaco. Il motivo? Bevande energetiche.

Un uomo in perfetta salute

John era un individuo sano; i dottori dissero che aveva un cuore forte. Ma un sabato mattina sua moglie, Cassandra Reynolds, si svegliò e trovò suo marito in arresto cardiaco a letto. Poteva sentirlo senza fiato, e tutto quello a cui riusciva a pensare era: “È successo davvero?”

In un secondo momento Cassandra era sopra di lui e cercava di rianimarlo mentre aspettava l’arrivo dell’ambulanza. John fu portato di corsa all’ospedale. I medici erano sinceramente sorpresi da ciò che poteva aver causato questo e hanno chiesto a Cassandra se suo marito fosse un diabetico o soggetto a qualche medicinale particolare.

La bevanda energetica ha messo John in coma

Dopo aver informato che non aveva assunto farmaci particolari o che era diabetico e che numerosi esami sostenevano che lui era in perfetta salute, gli chiesero se beveva bevande energetiche. Lei rispose che di solito ne prendeva una al giorno quando lavorava al turno di notte. Da tale risposta i medici capirono da dove venivano i livelli elevati di zucchero di John. Hanno informato Cassandra dei casi di persone che hanno problemi con il cuore a causa del fatto che le bevande energetiche stanno diventando sempre più diffuse.

“Giocare alla roulette russa con le loro vite”

Cassandra ha dato un messaggio forte dopo il tragico avvenimento: “Le sue parole esatte erano” le persone che bevono queste bevande giocano alla roulette russa con le loro vite “.

“Ero completamente scioccata e non potevo credere che una stupida bevanda potesse fare questo tipo di danno.”

Alla fine John fu portato fuori dal coma, ma era ancora incosciente. Rimase in quello stato per le prossime due settimane, con medici che diedero notizie più pesanti alla moglie.

“Mi è stato detto da un gruppo di medici che mio marito aveva una lesione cerebrale anossica causata da carenza di ossigeno nel cervello e aveva una lunga strada da percorrere e se si riprenderà non sarà più sano come un tempo”.

“Il cervello di mio marito ha continuato a deteriorarsi, e 10 giorni dopo aver ottenuto il permesso, mi è stato detto che in realtà era cerebralmente morto e non c’era nulla che potessero fare”.

Finita la cura e lo fecero addormentare

Poi, un giorno dopo che Cassandra e i tre ragazzini della famiglia avevano dato il loro ultimo saluto, smisero di prendersi cura di John.

“Mi sono seduta lì e mi ha stretto la mano e l’ho baciato per quasi mezz’ora, da li ho visto tutti i segni della vita lasciare lentamente questo bellissimo uomo”, ha detto Cassandra.

“Quest’uomo che era il mio TUTTO! Sono andato a casa in uno stato di shock. Totalmente triste e abbattuta. Ad un certo punto credevo che il mio cuore stesse esplodendo fisicamente dentro di me. “

Campagna di sensibilizzazione

Cassandra ha lanciato una campagna di sensibilizzazione sui pericoli delle bevande energetiche. Ha detto a Love What Matters che ha fatto la sua ricerca, e i risultati sono stati davvero spaventosi.

“Non potevo accettare che una bevanda stupida avesse la capacità di uccidere mio marito. Ho iniziato a fare le mie ricerche e ho scoperto quanto sono pessime queste bevande. Ho scoperto che queste bevande erano già state vietate in molti paesi del nord Europa “.

“Ho imparato che, già le grandi quantità di caffeina e zucchero in queste bevande, possono danneggiare irrimediabilmente il nostro cervello. Ho imparato che la taurina ha causato danni cerebrali nei topi da laboratorio in queste bevande. Ho appreso che diverse squadre della Major League Baseball hanno vietato ai loro giocatori di bere bevande energetiche, ma queste organizzazioni hanno avuto difficoltà a far rispettare questo divieto perché non è un argomento ben accetto “.

“Ho imparato che il Ministero della Difesa scoraggia i nostri militari dal bere queste bevande consumate dalle nostre truppe”.

“La morte di mio marito non era priva di significato”

Per Cassandra, la perdita di John è un dolore che non scomparirà mai. I suoi figli devono crescere senza il padre e deve vivere senza la sua compagnia.

“Il dolore si manifesta in modi diversi con ogni figlio”, ha detto.

“Le vacanze, i compleanni, gli eventi scolastici sono ancora così difficili da affrontare senza il mio uomo. La mia anima si sente vuota e metà di me se ne è andata. Se condividendo la nostra storia, almeno un individuo capisce di stare lontano dalle bevande energetiche, posso almeno sentire che la morte di mio marito non era priva di significato “.

Riposa in pace, John. Il mondo può essere a volte un luogo amaramente crudele. Aiutaci ad ottenere le parole di Cassandra diffondendole su Facebook. Non sai mai quando puoi salvare una vita.