Stop all’emicrania! Oggi basta un cerotto e il dolore va via

Molte persone soffrono di mal di testa e sono in tanti a fare uso continuo di pillole e bustine, la bella notizia è che in futuro il mal di testa potrà essere curato con un cerotto, come? Le autorità di regolamentazione degli USA hanno approvato il primo “patch” anti-emicrania, che colpisce in media 30 milioni di persone solo in quello Stato. Verrà utilizzato sopratutto nei pazienti che soffrono di forte emicrania e che hanno anche la nausea.

La Food and Drug Administration (Fda) ha autorizzato Zecuity* di NuPathe, un cerotto monouso a batteria che agisce sul principio attivo anti-mal di testa sumatriptan attraverso la pelle, in questo modo non occorrerà assumere pillole o bustine.



La decisione di provare questo cerotto è arrivata dopo uno studio di fase III su 800 pazienti che sono stati trattati con più di 10.000 patch, da cui è emerso che Zecuity permette di liberarsi dal dolore per due ore al doppio delle persone rispetto al placebo, inoltre l’84% dei pazienti trattati non hanno avuto nausa.

L’autore dell’esperimento è il dottore Stephen Silberstein, professore di Neurologia e direttore del Centro Cefalee Jefferson di Philadelphia che ha affermato che nei pazienti affetti da nausea «i trattamenti che bypassano il tratto gastrointestinale possono essere il modo migliore per trattarli».

L’azienda NuPathe prevede di lanciare il cerotto verso la fine del 2013. Voi cosa ne pensate? Lo usereste per combattere l’emicrania?