Stiletto stretching arriva dall’America: rassodare e camminare sui tacchi a spillo

Direttamente dall’America arriva in Italia l’ultima frontiera in fatto di fitness dove ormai sono davvero tantissime a praticarlo, questa novità sta conquistando tutto il mondo e il nostro Paese non ne è immune.

Di cosa stiamo parlando? Dello “Stiletto Stretching”, una ginnastica speciale che si fa indossando un paio di scarpe con i tacchi alti, possibile? Assolutamente si, è solo questione di volontà. Non si tratta di imparare a volteggiare leggere se qualcuno ci invita a ballare, ma quello di riuscire a portare al meglio e a lungo i tacchi che solitamente le donne sono costrette ad indossare durante il lavoro.


Ma come funziona? In palestra basta indossare degli short o una minigonna, infilare un paio di scarpe alte resistenti e con tacco che solitamente si scegliere per il lavoro ogni giorno e si parte con una serie di esercizi dal duplice obiettivo: imparare l’arte seduttiva del camminare con charme su un tacco alto e tonificare i muscoli delle gambe e dei glutei.

Quando si indossano tacchi alti, i muscoli più sollecitati sono quelli della parte inferiore: gambe, glutei e addominali ed è per questo motivo che bisogna assolutamente rafforzarli, solo in questo modo ci si può sentire sicure sui propri trampoli.

Solitamente le prime lezioni avvengono indossando un tacco da 10 cm per acquisire dimestichezza e stabilità, poi si passa al tacco 12 cm, grazie ad un mix di facili coreografie  sarà possibile allungare i muscoli delle gambe, del polpaccio e delle cosce e assumere un postura elegante e corretta. Da provare.