Sporgere querela per la puzza di cibi di fumo, arrosto e fritto del vicino, oggi si può

Chissà quante volte vi sarà capitato di sentire gli odori dei cibi dei vicini, a volte sono gradevoli e fanno venire l’acquolina in bocca, a volte sono nauseabondi specie quando si tratta di fumo di arrosto, fritto, oggi si può sporgere querela per questo.

Quindi da oggi care amiche non dimenticate di accendere un ventilatore quando cucinate sughi elaborati o friggete perchè c’è il rischio di ricevere una querela da parte del vicino di casa per “molestie olfattive”.

 

La legge prevede perfino l’arresto fino ad 1 mese e un’ammenda fino a 206 euro per chiunque getta o versa, in un luogo pubblico, cose che offendono, imbrattano o molestano persone, o provoca emissioni di gas, fumo, vapori.


Affinchè un odore diventi davvero molesto deve essere superiore alla normale tollerabilità, giudizio che spetta al giudice sulla base dell’entità dell’odore e capacità di penetrazione anche in presenza di finestre chiuse.

 

 

Per maggiori informazioni vi consigliamo di consultare la legge per tutti