Simon, a 18 anni ha rinunciato allo smartphone per un mese: “Favoloso”

Molte persone pensano che i giovani di oggi portino i loro smartphone ovunque vadano e sono quindi assenti. Nelle scuole in particolare, questo è stato visto come un problema, poiché i telefoni interferiscono con la concentrazione dei giovani e l’interazione sociale.

Il diciottenne Simon Gustafsson vuole dimostrare che è possibile rimanere senza smartphone. Per un mese, dovrebbe tenersi completamente lontano dai social media. Un’iniziativa celebrata dal principale medico e psichiatra Anders Hansen.

Sono passate due settimane dalla disintossicazione del 18enne Simon Gustafsson dai social media. Finora, ha notato che si è annoiato in diverse occasioni, ma che ha dormito meglio ed è stato più tranquillo, meno ansia, e ha anche avuto più tempo per i compiti.

– Trascorri così tanto tempo sul nulla. Penso che dovresti pensare a cosa fare del tuo tempo, dice ad Aftonbladet .

Simon descrive le sue due settimane senza smartphone come un sollievo. Durante il periodo si è allontanato completamente dalle app e dai social media, e invece ha usato un telefono cellulare con pulsanti, in modo che le persone potessero comunque rintracciarlo per una telefonata.

Anders Hansen: “Fantastico”

L’iniziativa del 18enne è ora salutata dal medico di base Anders Hansen, che ha tenuto un celebre discorso estivo sulla malattia mentale.

– È fantastico sentirlo, sarà interessante vedere quale sarà l’impatto dopo un lasso maggiore di tempo. Quattro settimane sono un lungo periodo, afferma Anders Hansen ad Aftonbladet .