Sei in sovrappeso? Ecco 10 motivi per non crearsi sensi di colpa

Tutte le persone in perfetta forma fisica non ammetteranno mai che perdere peso è una cosa piuttosto difficile, chi è magro o chi è passato da grasso a magro dirà che è solo questione di continuità, volontà e tanto tanto impegno.

Sicuramente, chi è in sovrappeso avrà sentito questo discorso centinaia di volte e la cosa non sempre ha effetti positivi, anzi il più delle volte ci si sente in colpa per non essere in grado di perde peso.

Un rinforzo psicologico negativo può creare depressione e la ricerca di carboidrati per consolarsi. C’è da dire però che a volte l’aumento di peso non è dovuto ad un’intenzionalità del soggetto ma ad un circolo vizioso, specialmente, nei paesi occidentali, che porta ad ingrassare.


Vediamo dieci buoni motivi per non sentirsi in colpa

  • Metabolismo rallentato. Più si perde peso e calorie e più il metabolismo rallenta, rendendo difficoltosa la successiva perdita di peso.
  • Il McDonald’s. La sua strategia di marketing prevede che il 7% della popolazione mondiale passi ogni giorno in uno store a consumare un panino.
  • Lavoro sedentario. Alcuni lavori non ci permettono di consumare molte calorie, come lo stare al computer o portare l’auto.
  • Le pulizie domestiche. Il lavoro a casa è diventato sempre più semplice grazie ai vari elettrodomestici che tolgono la gran parte della fatica.
  • Cibi già pronti. Molta gente evita di cucinarsi il cibo per non perdere tempo e si affida a cibi già pronti, precotti o confezionati, soprattutto se poi deve tornare rapidamente al lavoro.
  • Nei fast food si ingeriscono più di 1.000 calorie e alcuni ristoranti esagerano con le porzioni.

LEGGI ANCHE: GLI UOMINI PREFERISCONO LE DONNE IN CARNE

  • Poco sport durante la giornata. Anche se ogni giorno correte o camminate non state comunque bruciando le calorie che si assumono con una dieta occidentale standard.
  • Molti cibi dietetici sono dannosi. La maggior parte di questi cibi permettono di perdere peso, ma come? Perdendo molta acqua e massa magra per poi riprendere tutto rapidamente.
  • Proliferazione permanente delle cellule lipidiche. Quando si ingrassa le cellule di grasso si moltiplicano, se si perde peso queste rimangono ma diminuiscono di volume. Inoltre, l’organismo cerca di riportare tutto alla situazione iniziale cercando di farle ricrescere.
  • Fattori genetici. Alcune persone sono predisposte ad avere un maggior numero di cellule grasse.