I segni che invia il fegato per farti capire che è malato

Tutti sappiamo a cosa servono i polmoni, il cuore o reni, ma quanti di voi sanno a cosa serve il fegato? Pur essendo l’organo più grande del corpo umano le sue funzioni sono spesso poco chiare e ancora più di frequente sottovalutate: prima tra tutte è quella di eliminare le sostanze nocive prodotte o introdotte nel corpo, ma oltre a ‘demolire’, il fegato ha anche la funzione di ‘costruire’, o meglio di produrre sostanze fondamentali per la sopravvivenza delle cellule. Quando abusiamo del nostro corpo, il fegato è uno dei primi organi a risentirne: questi sono alcuni segnali che il fegato invia quando ci sta chiedendo disperatamente aiuto. 

1. Dolore al fianco destro

immagine: pixabay.com

Il fegato si trova al di sotto del diaframma ma la sua parte più voluminosa si estende verso il fianco destro: se accusate un dolore in questa zona potrebbe essere proprio a causa del fegato. Di solito si tratta di un dolore stabile, ma in alcuni casi può anche acutizzarsi. Quando il fegato non funziona correttamente, va incontro ad un ingrossamento che causa il dolore. 

Avvertite il vostro medico del malessere: il fegato elimina le tossine dal corpo e converte gli alimenti ingeriti nelle sostanze utili all’organismo. Un suo malfunzionamento può causare problematiche più serie. 

2. Gambe gonfie

Quando il fegato è compromesso vengono a mancare numerosi elementi essenziali, normalmente prodotti da un fegato sano: tra questi c’è l’albumina, una proteina prodotta dal fegato e che rende il sangue denso. Quando è in minime quantità, il sangue risulta molto liquido e la componente acquosa tende a lasciare i vasi sanguigni per riversarsi nei tessuti. A causa di ciò le gambe e le caviglie si gonfiano, spesso in modo esagerato.


Se non soffrite di gambe gonfie, non esitate a contattare il medico qualora notaste un rigonfiamento degli arti inferiori apparentemente immotivato.

3. Occhi gialli

Quando gli occhi e la pelle di una persona ingialliscono, vuol dire che ha l’ittero. L’ittero non è una patologia in sé per sé, ma il sintomo di un malfunzionamento più o meno serio. La colorazione giallastra della cute e delle sclere degli occhi è dovuto ad un accumulo di bilirubina nel sangue, una sostanza prodotta in concomitanza con lo smaltimento dei vecchi globuli rossi, portato avanti dal fegato stesso.

4. Aumento di peso ingiustificato

Quando si guadagna peso senza un apparente motivo, tra le tante cause ci può essere un malfunzionamento epatico.

Quando le tossine e le sostanze nocive non riescono ad essere metabolizzate dal fegato, si aumenta di peso inspiegabilmente: se non avete modificato la dieta e se non vi spiegate il fatto, comunicatelo al vostro medico.

continua a pagina 2