Secondo i ricercatori, i bambini ottengono tutta la loro intelligenza dalla mamma

Ti sei mai chiesto da quale genitore provengono le caratteristiche che hai ottenuto? Le proprietà fisiche sono ovvie, ma le altre proprietà possono essere più complesse da descrivere.

Ma da adesso potrai smettere di chiederti da dove prendi la tua intelligenza.

Secondo uno studio, l’intelligenza di un bambino viene dalla mamma, scrive British Independent.

I ricercatori hanno scoperto che è molto probabile che la madre trasmetta la sua intelligenza al proprio figlio. Hanno scoperto che l’intelligenza è nel cromosoma x di cui la donna ne ha due, mentre l’uomo ne ha solo una.

Lo studio ha mostrato che i figli con una maggior quantità di geni materni hanno maggiori probabilità di sviluppare un cervello grande, mentre chi possiede i geni paterni hanno un cervello più piccolo ma un corpo più grande e quindi di misura maggiore.

Lo studio ha anche scoperto che la parte del cervello che controlla le nostre capacità cognitive, le nostre capacità percettive, era dominata dai geni della madre. Ciò significa, tra l’altro, che la lingua e la capacità di pianificazione provengono da mia madre.

Foto: Shutterstock

Forte legame tra madre e figlio

Oltre a trasmettere fisicamente l’intelligenza al proprio bambino, i ricercatori hanno potuto vedere che un forte legame tra madre e figlio aiuta lo sviluppo del cervello del bambino.

Tuttavia, l’intelligenza del bambino non dipende interamente dal QI della madre, quest’ultima incide solo tra il 40 e il 60 percento. Il resto è determinato dall’ambiente in cui cresce il bambino.

Foto: Shutterstock

L’importanza dell’uomo

Uomini non siate tristi, anche i papà hanno anche un impatto su quanto sia intelligente il bambino. I geni che controllano la percezione istintiva e l’intera gamma di emozioni provengono dal padre del bambino. Due parti molto importanti per il bambino di sviluppare un’alta intelligenza.

Anche se potresti voler prendere lo studio con un pizzico di ironia, io, come donna e mamma, penso che questa sia una notizia fantastica. Premi il pulsante Condividi se sei d’accordo!