Se il bimbo non riesce a dormire aiutiamolo così, ecco i rimedi omeopatici

Il sonno è molto importante per tutti gli essere umani, dato che permette il recupero fisico e psichico delle energie spese, per il neonato il sonno è di circa 20 ore al giorno, tra i 2 e 6 mesi invece si abbassa a 18 e diminuisce man mano che l’età aumenta.

Se il vostro bambino nei primi sei mesi di vita ha problemi ad addormentarsi, sappiate che è normale, il disturbo del sonno parte dall’ambiente, cioè da una reazione comportamentale che solo in un secondo momento può diventare una patologia.

Tra i disturbi più comuni c’è la difficoltà ad addormentarsi e i risvegli frequenti, che ricadono sia sulla salute del bambino che dei genitori; se i risvegli si verificano nei primi mesi e sono occasionali, vuol dire che il sistema sta imparando a dormire correttamente.

Se invece, dopo sei mesi l’insonnia permane, si può parlare di vera e propria patologia.



Un medico e pediatra spagnolo, Eduard Estivill, afferma che tutti i bambini sono sani alla nascita e sono potenzialmente buoni dormitori, per questo motivo è importante che ci siano i genitori ad individuare le ansie e a porre rimedio alla sua insonnia cercando di inventarsi di riti per la nanna.

Ci sono poi i rimedi omeopatici che possono aiutare le mamme, grazie ad una serie di rimedi specifici che favoriscono il sonno per il bambino.

  • Granuli di Belladonna e Camomilla se il bambino ha difficoltà ad addormentarsi
  • Arnica, buon rimedio per l’eccessiva eccitazione che impedisce il rilassamento
  • Gelsenium se il bambino ha paura di addormentarsi o di restare solo
  • Causticum se ha paura del buio
  • Stramonium se ha gli incubi

Si consiglia di somministrare diluiti 9 CH; se ne danno 5 granuli a seconda del bisogno e comparsa dei sintomi.

Anche gli oligoelementi ( sali minerali) possono aiutare

  • Litium per ansia, paura della solitudine e incubi
  • Manganese-cobalto, per disturbi nervosi e aiuta grandi e piccini in caso di troppi risvegli notturni.

Il litio e cobalto vanno assunte una, due dosi al giorno fino al miglioramento dei sintomi.

Consigliamo comunque di recarvi dal vostro pediatra di fiducia prima di somministrare questa terapia.