DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Novembre 14, 2018

Redazione DonnaWeb

Scopriamo insieme quali geni sono ereditati da papà e quali da mamma

Se ti è mai stato detto qualcosa del tipo "sei come tua madre", allora dovresti sapere che questa è una dichiarazione falsa. In effetti, noi (specialmente le donne) siamo più come i nostri padri, non le madri. Inoltre, si presume che lo stile di vita del padre  l'alimentazione e le condizioni fisiche siano alla base della futura salute del bambino. Questo articolo racconta i tratti che vengono trasmessi al figlio di suo padre e che sono ereditati da sua madre.

Il più delle volte, i bambini ereditano dai loro genitori la forma della punta del naso, l'area intorno alle labbra, la dimensione degli zigomi, gli angoli degli occhi e la forma del mento. Al momento di riconoscere il volto, queste sono aree chiave , in modo che le persone con aree simili sembrino sorprendentemente simili e persino identiche.

Tuttavia, lo spazio tra le sopracciglia è ciò che di solito differenzia i genitori dai loro figli.

Pubblicità

I geni di mamma rappresentano in genere il 50% del DNA del bambino e il papà, il restante 50%. Tuttavia, i geni maschili sono più aggressivi dei geni femminili, quindi si manifestano più frequentemente. Quindi, per il 40% dei geni attivi della madre ci può essere il 60% dei geni del padre.

Inoltre, il corpo di una donna incinta riconosce il feto quasi come se fosse un corpo estraneo. Per preservare il bambino, deve sopportare i geni paterni aggressivi (a volte a spese dei suoi).

Tuttavia, è possibile determinare quali tratti saranno dati al bambino dal padre e quali saranno ereditati dalla madre.

Il sesso del futuro bambino dipende dal padre. Il bambino riceve sempre il cromosoma X da sua madre, e da suo padre può ricevere il cromosoma X (una bambina) o il cromosoma Y (un bambino).

Inoltre, se un uomo ha molti fratelli nella sua famiglia, allora avrà più figli, e se è fortunato ad avere molte sorelle, allora avrà figlie, rispettivamente . In alcuni uomini, gli spermatozoi hanno un contenuto approssimativamente uguale di cromosomi X e Y, in questo caso è altrettanto probabile che abbiano sia maschi che femmine.

Il cromosoma Y contiene molti meno geni del cromosoma X e alcuni di essi sono responsabili della formazione degli organi genitali maschili e della produzione di sperma. Pertanto, per la maggior parte, il bambino riceverà i tratti caratteristici del suo aspetto da sua madre e sarà simile a lei. Per quanto riguarda le ragazze, otterranno cromosomi X da entrambi i genitori, quindi è impossibile prevederne l'aspetto.

Dentatura

Se papà visita spesso le cliniche dentali, è probabile che anche tuo figlio visiterà il dentista. Sebbene le dimensioni e la forma dei denti, così come le caratteristiche della struttura della mascella possano essere trasmesse da entrambi i genitori, i geni del padre spesso predominano.

Pertanto, se il padre ha denti storti, è probabile che il bambino abbia un disturbo da morso.

intelletto

I geni responsabili  dell'intelligenza si trovano sul cromosoma X.  Pertanto, sono le madri che trasmettono le loro capacità mentali ai loro figli. Le figlie ricevono abilità mentali da entrambi i genitori. Tuttavia, ereditato solo il 40% della  intelligenza materna, i bambini ricevono tutto come un risultato di istruzione. Pertanto, nulla può sostituire il duro lavoro in te stesso.

In media, il QI dei bambini differisce dal QI materno di non più di 15 punti.

Propensione alla malattia mentale

Man mano che gli uomini invecchiano, la qualità del loro sperma si deteriora. Per questo motivo, le persone anziane possono trasmettere geni mutati ai propri figli . Per questo motivo aumenta il  rischio di malattie mentali, autismo, iperattività o disturbo bipolare nel bambino. Inoltre, i bambini nati da genitori di 45 anni o più possono essere inclini al suicidio e avere difficoltà di apprendimento.

A qualsiasi età, i rappresentanti maschili affetti da  malattia coronarica trasmettono la propensione a questa malattia ai loro figli. E gli uomini che hanno sofferto di  infertilità, e quindi la concezione è stata fatta artificialmente, trasmettono anche la predisposizione a questo problema al figlio.

Propensione all'emofilia e all'autismo

Una delle figure storiche più famose che soffriva di emofilia era il figlio dell'ultimo zar russo, Alekséi. Nella foto a sinistra c'è la sua bisnonna, la regina Vittoria d'Inghilterra, che è stata la portatrice del gene dell'emofilia e l'ha trasmessa ad alcuni dei suoi figli, nipoti e pronipoti.

Ci sono malattie trasmesse dalla madre, ma si manifestano solo nei bambini (nelle ragazze la probabilità di queste malattie è trascurabile). Questo accade se una donna porta il cromosoma X con un gene difettoso ed è questo cromosoma che viene trasferito al bambino. A differenza della madre, il bambino ha solo un cromosoma X, quindi non ha nulla per compensare il gene mutato.

Le malattie trasmesse dalla madre comprendono l'emofilia (disturbo della coagulazione del sangue) e la distrofia muscolare di  Duchenne (debolezza muscolare progressiva). L'autismo è più pronunciato quando trasmesso da madre a figlio.

Propensione all'obesità

La propensione all'obesità o, al contrario, la magrezza, vengono trasmesse geneticamente. In alcune persone, il peso e la larghezza della vita del 25% sono dovuti alla  genetica , nella maggior parte dei casi, del 40%. Per le persone che lottano con l'obesità, queste cifre possono raggiungere il 75-80%, in questo caso è problematico eliminare i chili in più. Anche se in questo caso una dieta e un esercizio fisico saranno efficienti.

La propensione alla magrezza o all'obesità viene trasmessa ugualmente da entrambi i genitori. Tuttavia, la  predisposizione alla magrezza viene trasmessa in misura minore rispetto alla predisposizione al sovrappeso.

Tuttavia, è la madre che influenza il peso alla nascita del bambino. Non importa quanto sia grande il padre, il bambino sarà nato magro se la donna è magra. Ma se la madre è obesa, allora il bambino dalla nascita può avere una "riserva di grasso".

altezza

L'altezza di un bambino è più influenzata dai genitori che dalle madri. I figli degli uomini alti sono più alti alla nascita. In generale, il 60-80% dell'altezza del bambino è determinato dai genitori e il resto è il risultato della loro alimentazione, stile di vita e salute. Inoltre, non tutti i figli degli stessi genitori sono della stessa altezza: come regola generale, i bambini più piccoli sono più corti dei bambini più grandi.

Ci sono 2 formule per determinare l'altezza futura del tuo bambino.

  • Se hai un bambino, aggiungi l'altezza della mamma all'altezza del papà e aggiungi altri 13 cm. Dividi la somma risultante in 2 e scoprirai quanto sarà alto il tuo bambino. Se hai una ragazza, aggiungi l'altezza di tua madre a tuo padre e sottrai 13 cm. Dividi il risultato in 2, hai già l'altezza approssimativa di tua figlia.
  • Devi misurare l'altezza della ragazza a 18 mesi e il bambino a 2 anni e moltiplicare i dati per 2. Questa sarà l'altezza (più o meno 10 cm) del tuo bambino adulto.

Colore degli occhi

Il colore marrone degli occhi è la caratteristica dominantePertanto, se uno dei genitori (in particolare il padre) ha gli occhi scuri e l'altro ha gli occhi blu o verdi, allora è molto probabile che il bambino abbia gli occhi marroni. C'è ancora qualche possibilità di avere un bambino con gli occhi chiari, ma solo se il padre con gli occhi scuri ha un gene recessivo responsabile degli occhi blu.

Gli occhi blu e verdi sono segni recessivi, ma il blu è più dominante del verde.

Allo stesso tempo, la possibilità che i genitori dagli occhi blu abbiano un bambino con gli occhi marroni non è esclusa.

fossette

Le fossette sono la caratteristica dominante . Se almeno uno dei genitori ha delle fossette, allora c'è un'alta probabilità di ereditarle dal bambino.

Capelli ricci

I capelli ricci sono molto belli e molte madri sognano che il loro bambino abbia anche dei riccioli. Tuttavia, anche se la propensione ad avere i capelli ricci è un tratto dominante, non è sufficiente che solo un genitore ce l'abbia.

La versione semplificata dello schema è questa:

  • Se entrambi i genitori hanno i capelli ricci, il bambino avrà anche i riccioli.
  • Se mamma e papà hanno i capelli lisci, allora il bambino avrà i capelli lisci.
  • Se un genitore ha i ricci e l'altro ha i capelli lisci, allora i tuoi bambini avranno i capelli mossi.

Tuttavia, se entrambi i genitori hanno i ricci ma hanno i parenti con i capelli lisci, allora può accadere che anche il bambino abbia i capelli senza riccioli.

Bonus: come prevedere quale faccia avrà il tuo futuro bambino

Controlla le foto di famiglia di entrambi i genitori. Guarda le caratteristiche che si ripetono invariabilmente nella maggior parte dei parenti (naso aquilino, capelli ricci, occhi scuri). Queste caratteristiche sono dominanti e molto probabilmente si manifestano nel futuro bambino.

 

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram