Sign in / Join

Sconfiggere la cattiveria con la bontà, è più facile e ci fa stare meglio (leggi)

Di fronte alla cattiveria della gente mia madre mi diceva sempre: comportati sempre bene, l’importante è avere la coscienza pulita.

E così sono andata avanti fino ad oggi, per 46 anni è stata una delle mie più grandi lezioni, eppure ci sono persone che per motivi diversi affrontano la vita convinte che il dolore degli altri sia per se stesse un vantaggio, se ne rallegrano e spesso e volentieri diventano esse stesse la causa.

La risposta migliore da dare a queste persone è una lezione di bontà, questo è il miglior modo di dimostrare rispetto.

Perchè la bontà diventa una lezione?

I motivi sono tanti, anche quando non si riesce a comprenderne la motivazione che ha portato qualcuno a farci del male, usiamo sempre la bontà come risposta, inutile sgravare sull’altra persona il male che ci ha fatto, liberiamo noi stessi dalle emozioni negative.

Se ripagassimo l’altra persona con lo stesso male che ci ha fatto cosa potremmo ottenere se non un senso di colpa o una maggiore cattiveria dall’altra parte come risposta? Un gesto di perdono, di bontà ci fa stare meglio, ci rasserena e ci da pace, potrebbe perfino indurre l’altra persona a rendersi conto di essere stata dura con noi, i sensi di colpa l’assalirebbero e si mettendo perfino la parola fine alle reciproche sofferenze.

1415790437_gent

E’ difficile perdonare l’altro in molte occasioni e riuscire ad essere comprensivi, eppure è importante ricordare che si può perdonare senza mai dimenticare e perdere la fiducia, il perdono non ci rende vulnerabili nè ingenui, ci libera, al contrario, da un peso che mantiene aperta la ferita del danno subito.

La bontà è gratificante, fa bene all’autostima e apre la porta all’apprendimento, alla maturità, al rispetto verso noi stessi e verso gli altri. La crudeltà guarda solo a se stessa, cerca di seguire e conseguire solamente i propri interessi.

Non cambia nulla rispondere con una cattiva azione, non si ripara il danno e la soddisfazione è solo momentanea, il rancore ci distrugge internamente, ci trasforma e non porta alcun risultato positivo.

L’altra persona si sentirà autorizzata ad insistere, a farci più male visto che noi ci comportiamo allo stesso modo, quindi non ci avremo guadagnato nulla, anzi, avremo solo perso.

Pensate a quanto sarebbe bello il mondo se molti di noi ragionassero in questo modo? Non si svilupperebbe la malvagità così facilmente come sta accadendo in questi ultimi periodi, la bontà permette di conservare nella memoria le situazioni positive che abbiamo vissuto eliminando i sentimenti negativi.

Insegnate ai vostri figli ad essere più buoni, a rispondere con una buona azione davanti ad un brutto gesto, sarà un bene per loro stessi e anche per gli altri, li aiuterà a vivere meglio.

fonte: lamenteemeravigliosa

 

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi