DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Luglio 20, 2019

Redazione DonnaWeb

Sceglie una bambola di colore, la commessa le chiede perchè la bimba la spiazza con la sua risposta

 

“Sono una bella ragazza e anche lei lo è” è stata questa la risposta che Sophia, una bimba statunitense di due anni ha dato al cassiere di un negozio di giocattoli che le ha domandato se fosse sicura di voler comprare una bambola con un colore di pelle diverso dal suo.

La bambola è stato il regalo dei genitori a Sophia come premio per aver iniziato ad usare il vasino.

Pubblicità

Sophia e la sua mamma Brandi Benner sono andate in un centro commerciale e la piccola è stata diversi minuti a guardare le bambole e poi ha scelto.

 

“Alla fine ha scelto la bambola medico perché nella sua mente lei è già un medico” ha detto la madre in un post su Facebook.

“Sei sicura che vuoi questa bambola? Non ti assomiglia per niente” le ha domandato il cassiere. La mamma si è arrabbiata ma prima che potesse rispondere, la sua piccola l’ha preceduta. ” Si mi assomiglia. Lei è una dottoressa come me, lei è una bella ragazza e anche io lo sono. Guarda i suoi capelli fantastici? E guarda il suo stetoscopio?”. Il cassiere in evidente imbarazzo ha preferito concludere la conversazione con un semplice: ” Si è carina”.

Il post pubblicato su Facebook dalla mamma, nel quale racconta l’episodio, in pochi giorni ha ricevuto più di 400mila mi piace e quasi 200mila condivisioni.

Nick and I told Sophia that after 1 whole month of going poop on the potty, she could pick out a special prize at Target. She, of course, picked a new doll. The obsession is real. While we were checking out, the cashier asked Sophia if she was going to a birthday party. We both gave her a blank stare. She then pointed to the doll and asked Sophia if she picked her out for a friend. Sophia continued to stare blankly and I let the cashier know that she was a prize for Sophia being fully potty trained. The woman gave me a puzzled look and turned to Sophia and asked, "Are you sure this is the doll you want, honey?" Sophia finally found her voice and said, "Yes, please!" The cashier replied, "But she doesn't look like you. We have lots of other dolls that look more like you." I immediately became angry, but before I could say anything, Sophia responded with, "Yes, she does. She's a doctor like I'm a doctor. And I'm a pretty girl and she's a pretty girl. See her pretty hair? And see her stethoscope?" Thankfully the cashier decided to drop the issue and just answer, "Oh, that's nice." This experience just confirmed my belief that we aren't born with the idea that color matters. Skin comes in different colors just like hair and eyes and every shade is beautiful. #itswhatsontheinsidethatcounts #allskinisbeautiful #teachlove #teachdiversity #thenextgenerationiswatching

Un post condiviso da Brandi Benner (@leilani412) in data:

fonte: stelledivita

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram