Scala montagna alta 2.500 metri, in cima trova un gatto che riposa

Scalare una montagna alta 2.500 metri non è sicuramente un’impresa alla portata di tutti e per questo motivo Wojciech Jabczynski è rimasto sorpreso quando, una volta raggiunta la cima del monte Rysy, ha trovato un gatto domestico di colore rosso che si leccava tranquillamente le zampe.

Un gatto in cima alla montagna

Lo scalatore polacco ha di recente scalato la vetta più alta del suo paese ed è rimasto stupito alla vista del gatto domestico. Nessuno sa come e perchè il gatto sia arrivato fino a lassù., ma sicuramente la sua presenza è alquanto sorprendente.Proprio per questo motivo l’uomo ha deciso di scattare alcune foto al piccolo animale con il suo telefono, in modo tale che la gente potesse credere al suo racconto. 

Le ipotesi

In base a quanto dichiarato da Wojciech Jabczynski, il gatto non sembrava affatto preoccupato né dal freddo né dalla presenza di essere umani. Anzi, il gatto si è addirittura avvicinato all’uomo mentre prendeva il pranzo dallo zaino, salvo voi non voler mangiare il panino al formaggio che a quanto pare non era di suo gradimento.

Inutile dire che le foto e i video pubblicati attraverso i suoi account social da  Jabczynski sono diventati immediatamente virali. In fin dei conti trovare un gatto in cima alla montagna non accade sicuramente tutti i giorni e non è un caso che molti siano i commenti al riguardo. Alcuni, infatti, hanno ipotizzato che in realtà il gatto domestico sia un leopardo delle nevi in incognito, oppure che avesse l’anima di una capra di montagna. Jabczynski, invece, pensa che possa essere semplicemente salito da una piccola capanna turistica che si trova alla base della cima.


Come indossare i tacchi senza avere male ai piedi

Belli da vedere, ma dolorosi, avvolte, da indossare. Di cosa stiamo parlando? Ovviamente dei tacchi! Inutile negarlo, ogni donna, almeno una volta nella vita, si è ritrovata a ritornare a casa scalza con un bel paio di scarpe con i tacchi in mano. Come fare, quindi, per indossare i tacchi senza avere male ai piedi? Scopriamolo assieme!

Alcuni consigli utili

Se desiderate indossare i tacchi senza avere male ai piedi potete provare ad utilizzare delle solette ergonomiche in gel, da applicare proprio nella parte dove il piede appoggia, in modo tale da scaricare tutto il peso corporeo. La consistenza gommosa della soletta, infatti, sembra aiutare ad ammortizzare l’appoggio del piede e, di conseguenza, a sentire meno dolore.

In alternativa vi consigliamo di indossare i tacchi in casa con un paio di calzini spessi e di scaldarli con il phon. Il calore prolungato aiuta la pelle delle scarpe ad ammorbidirsi e quindi ad  allargarsi grazie allo spessore del calzino. Un altro valido trucchetto consiste nel mettere i tacchi in freezer on dei sacchetti pieni di acqua dentro. Una volta congelata, infatti, l’acqua aumenta di volume e allarga le scarpe.

Il trucchetto delle modelle

Chi meglio delle modelle può sapere come fare ad indossare i tacchi senza avere male ai piedi? Ovviamente nessuno e proprio per questo motivo vi interesserà sapere che alcune modella hanno dichiarato che per evitare il dolore legano insieme il terzo e il quarto dito del piede con dello scotch medico. In quella zona del piede, infatti, passa un nervo che viene sollecitato ogni volta che si indossano i tacchi. Legando queste due dita insieme, eviterete di farle allargare e di sentire il classico dolore. Provare per credere!