Saponette usate, scopri come riciclarle

1233746818_saponetteLe saponette sono sempre presenti in bagno, economiche e pratiche vengono utilizzate per le mani e anche per la doccia, non hanno grandi imballaggi e spesso vengono scelte anche per il rispetto verso l’ambiente.

Quando le saponette diventano troppo piccole per essere usate, si tende a buttarle ma noi vogliamo indicarvi delle soluzioni semplici per riciclarle.

Come riciclare le saponette

Le saponette possono essere messe in lavatrice prima di iniziare il lavaggio, mettendo così meno detersivo nel cestello, si consiglia di farlo quando si lavano i panni bianchi, perché sui capi scuri potrebbero lasciare tracce.

Si può riciclare la saponetta incorporandola nella spugna per farvi il bagno o la doccia, il procedimento è semplice: tagliate con un coltello la vostra spugna, intagliando soprattutto l’interno per fare in modo che la saponetta usata entri ma non esca. In questo modo potete usarlo durante il bagno in modo che la spugna faccia la schiuma ed eviterete di usare una nuova saponetta.

Se volete cimentarvi nel fai da te, conservate un pò di saponette, esistono molte ricette per farne delle nuove. Alcune sono un po’ complicate da produrre ma il risultato è perfetto.


Basta mettere insieme tutti i resti di saponette che si sono accumulate per un peso di circa 250 grammi, possibilmente dello stesso tipo per evitare di mescolare troppi odori.

Si procederà riempiendo una tazza d’acqua, mettendo dentro poche gocce di oli essenziali nella profumazione che si preferisce, scegliendo una fragranza che stia bene con le saponette. I due composti, sapone e liquidi vanno messi in una pentola e fatti riscaldare a fuoco basso fino ad ottenere un composto omogeneo. Questa operazione si può fare anche a bagnomaria.

Si verrà a creare una sorta di pasta che verrà messa in stampini a raffreddare, va bene anche un portasapone alto o gli stampini grandi che si usano solitamente per cucinare i biscotti.

Le saponette vanno lasciate per circa 12 ore negli stampini, se vi sembrano troppo tenere potete farle asciugare per altri 12 ore.

Una volta tirate fuori, i bordi saranno ancora morbidi e potrete lavorarli, arrotondarli e scolpirli come più vi piacciono per poi lasciare la saponetta per ancora 2 settimane ad asciugare finché non raggiungerà la  consistenza dei saponi che solitamente acquistiamo.