Sai quanto durano i tuoi cosmetici? Dai un’occhiata a questa guida completa per sapere quando smettere di usarli

Se sei come me prima di conoscere queste informazioni, probabilmente hai pensato che se un prodotto cosmetico funziona ancora, anche se dopo parecchio tempo, allora potrebbe continuare ad essere utilizzato. Quel rossetto acquistato più di un anno fa è ancora abbastanza buono, la sua consistenza non è cambiata e continua a dipingere. Ma questo è un grosso errore.

Nel caso dei cosmetici, come il cibo, esiste un periodo chiamato PAO (periodo dopo l’apertura, per il suo acronimo in inglese). Questo indica il numero di mesi o giorni che dureranno dopo l’apertura della confezione originale.

Dovrebbe apparire sulla confezione, con un disegno. Così ho deciso di provarlo con quello che ho portato oggi nella mia borsa:

Kat Gallardo

Ho scelto tre marchi di diversi paesi per vedere se l’etichettatura era universale e sono rimasta sorpreso dal fatto che tutti portino la data. La prima è una BB Cream coreana che, come si vede, dura 24 mesi dopo l’apertura. Il secondo è una polvere compatta di un marchio americano, che sebbene non porti il ​​disegno del pacco, ha la data di scadenza, che in questo caso sarebbe aprile 2020. L’ultimo è un marchio made in Germany.

L’unica cosa che mi complica la vita ora è che non ricordo quando ho comprato e aperto i prodotti, quindi la prossima volta scriverò un promemoria da qualche parte.

Come puoi vedere, non tutti i prodotti hanno la stessa data di scadenza. Questo perché hanno diversi principi attivi e conservativi nella loro formulazione. D’altra parte c’è la presentazione: un barattolo, un tubo o uno spray non è lo stesso.

So che a volte compriamo molti cosmetici che in seguito durano anche a lungo. In questo senso e tenendo conto del fatto che non saranno eterni, è una buona idea scegliere bene e non comprare più di quanto possiamo usare.


Cosa succede se si utilizza un prodotto scaduto?

A seconda della sensibilità della pelle, le reazioni più comuni sono prurito, bruciore, arrossamento e, in casi estremi, persino ustioni. I filtri solari sono quelli che possono causare il maggior danno se vengono sconfitti. Anche gli smalti potrebbero causare problemi, dal momento che tocchiamo gli occhi con unghie dipinte, per esempio.


Questa è la durata media dei cosmetici

MATITA OCCHI: 6 mesi dopo l’apertura. Se hai cambiato colore anche prima di quella data, meglio smettere di usarla.

MASCARA PER CIGLIA: 6 mesi dopo l’apertura. Ma nel caso in cui si formino grumi, si solidifichino o si secchino, è tempo di cambiarla.

BASE DEL TRUCCO: 12 mesi. Ma come il resto, se cambia colore o aroma, dovresti buttarlo via.

TRUCCO IN POLVERE: da 12 a 24 mesi. Questo dipenderà dalla confezione del prodotto, è necessario controllare ognuno. Ma se si rompono, cristallizzano o cambiano consistenza, deve essere cambiato.

CREMA VISO: da 6 a 36 mesi. Come il trucco, la durata varia con ogni presentazione del prodotto. Ma se l’olio e l’acqua sembrano molto separati e la consistenza è strana anche dopo l’agitazione, dovrebbe essere cambiata.

TONICHE LOZIONE : 12 mesi. Se cambiano colore o parte della formulazione è stata depositata sul fondo, alterando la consistenza, il prodotto deve essere eliminato.

PROTEZIONE SOLARE: 12 mesi. Non dovresti mai indossare il protettore dell’anno scorso se l’hai già aperto. Può provocare ustioni alla pelle sensibile.

PRODOTTI IGIENE: 12 mesi. In questo abbiamo shampoo, gel e balsamo.

PRODOTTI PER BAMBINI: 6 mesi. La pelle del bambino è particolarmente sensibile, quindi è necessario prestare molta più attenzione.