Rifiuta la chemio perchè incinta, i medici le danno 4 anni di vita: oggi Heidi è guarita dal cancro

A una madre con diagnosi di cancro terminale è stato fatto il miracolo di Natale dopo che le è stato detto che è libera dalla malattia dopo aver assunto un farmaco per il cancro rivoluzionario.

I medici le avevano detto che avrebbe avuto solo altri quattro anni di vita lo scorso settembre, quando il suo cancro al seno raro e aggressivo era peggiorato.

La signora Loughlin, 35 anni, di Bristol, ha descritto il suo calvario come “nuotare sulla scia di un naufragio” e “combattere una battaglia impossibile”.

Ma questa settimana, in un incredibile giro di eventi, l’ultima scansione della sig.ra Loughlin ha mostrato al suo corpo di essere al libero dalla malattia, che si crede sia dovuta al farmaco Kadcyla.

Il farmaco è stato approvato da Nice, e sperimentato all’inizio di quest’anno su migliaia di donne che soffrono di cancro al seno raro e aggressivo.

Heidi Loughlin, 35 anni, ha detto che il mondo è la sua ostrica dopo che una rivoluzionaria droga per cancro al seno l'ha aiutata a sfidare la sua condanna a morte (nella foto con i figli Noah, 4 e Tait, 3)

La signora Loughlin ha notato per la prima volta che qualcosa non andava quando allattava il figlio più giovane Tait (nella foto insieme) nel febbraio 2015 e ha notato un'eruzione cutanea

La signora Loughlin ha notato per la prima volta che qualcosa non andava quando allattava il figlio più giovane Tait (nella foto insieme) nel febbraio 2015 e ha notato un’eruzione cutanea.

La signora Loughlin, che ha anche subito la chemioterapia per liberarsi della sua malattia, ha detto che è “molto grata” per il tempo prezioso che le è stato restituito da trascorrere con i suoi figli e il suo compagno Keith.

Ha detto: “Sapendo cosa vuol dire dire addio, il pensiero di doverlo ripetere è assolutamente insopportabile.

‘Posso osare di sperare che sarò qui per molto tempo. Ho solo 35 anni, mi sento benissimo.’

Sul suo blog, chiamato Storm in a Tit Cup, ha scritto: “Kadcyla è la droga che mi tiene in vita.

Attualmente sta impedendo al mio cancro di diffondersi ulteriormente nel mio corpo. Mi dà una vita relativamente convenzionale.


Era incinta di tre mesi quando nel 2015 le fu diagnosticato un cancro al seno infiammatorio raro e aggressivo.

Rifiutò la chemioterapia e ignorò le raccomandazioni del dottore al momento di abortire per dare al bambino una possibilità di combattere.

La piccola Ally Louise Smith è nata 12 settimane prima tramite cesareo il 12 dicembre 2015 – purtroppo è morta solo otto giorni dopo aver sviluppato un’infezione.

La signora Loughlin, che è anche madre di Noah, 4 anni, e Tait, 3 anni, è stata informata nel settembre 2016 che il suo cancro era terminale.

La signora Loughlin ha notato per la prima volta che qualcosa non andava quando allattava il figlio minore Tait nel febbraio 2015 e aveva notato un’eruzione cutanea.

Per saperne di più: http://www.dailymail.co.uk/health/article-5178805/Mother-three-35-receives-Christmas-miracle.html#ixzz51X2c6Beh
Seguici: @MailOnline su Twitter | DailyMail su Facebook

 

 

 

 

Follow us: @MailOnline on Twitter | DailyMail on Facebook