Questa ragazza morì improvvisamente sulla spiaggia; ciò che ha causato la sua morte è in tutti i supermercati

Come genitori vogliamo sempre il meglio per i nostri figli anche se oggi i bambini e gli adolescenti sono più forti a diversi rischi, si adattano, imparano e superano più facilmente di un adulto. Tuttavia, non tutto è rose e fiori e ci sono rischi che non si risolvono facilmente e che possono persino portare conseguenze gravi. Ecco perché la comunicazione deve essere sempre di primaria importanza tra genitori e figli, dobbiamo renderli consapevoli e parlare dei pericoli del loro ambiente e anche se hanno il diritto di esplorare, imparare, fare errori e imparare per se stessi, ma è importante avere almeno la nozione di come prendersi cura di se stessi quando i genitori non sono vicini a loro.

Lanna era una giovane donna piena di vita, con molte energie, amava lo sport e viaggiare. Aveva tantissimi amici e una vita piena di avventure sane, non aveva mai presentato un serio problema di salute e aveva un buon rapporto con i suoi genitori.

Programmò un viaggio in Messico in compagnia della sua famiglia e di alcuni amici. Passò a malapena un giorno, avevano visitato la spiaggia e tutto sembrava andare alla grande fino a quando non Lanna non fu colpita da infarto fulminante e fu impossibile salvarla nonostante i mille tentativi dei paramedici.

La sua famiglia e i suoi amici erano angosciati perché non capivano cosa potesse essere successo da un momento all’altro, tutto sembrava normale fino a quel tragico momento.

Poiché le cause della sua morte non erano note, i genitori di Lanna decisero che dovevano effettuare i test necessari per determinare la sua morte.

Facebook / LannaHamann


I medici hanno stabilito che era qualcosa che aveva bevuto, ma non erano in grado di determinare con precisione cosa fosse. Fu allora che sua madre ricordò che a causa della passeggiata sulla spiaggia Lanna era disidratata e decise di bere un energico che tutti noi conosciamo, ma che pochi sanno quanti danni provoca al nostro corpo.

Oltre a non aver bevuto acqua, Lanna non aveva mangiato niente e decise comunque di ingerire la bevanda energetica Redbull, lo fece anche poco prima di quello che accadde.

Jack Wolfson , un cardiologo che ha assistito al caso di Lanna, ha spiegato che potrebbe aver causato l’infarto o piuttosto è stata la bevanda energetica che contiene un alto livello di zuccheri e caffeina. Lanna non aveva vizi comuni ma uno che finisse la sua vita: amava le bevande energetiche.

“Vi sono prove di casi in cui le bevande energetiche hanno seriamente danneggiato una persona, oltre a causare cambiamenti nella frequenza cardiaca, anche la pressione sanguigna. In verità, nessun medico consiglierà mai queste bevande “, ha detto il dott. Jack Wolfson.

I genitori di Lanna vogliono solo rendere le persone consapevoli di questa bevanda dopo l’irreparabile perdita della loro figlia. Vogliono che le persone lo evitino a tutti i costi e diffondano la parola, poiché con la salute non si gioca assolutamente e il consumo eccessivo o consumato da organismi inadatti può finire in una terribile perdita.

Aiutaci a condividere la storia di Lanna in modo che nessun altro possa vivere un’altra tragedia come questa.