Questa infermiera pensava che nessuno se ne accorgesse, poi la madre del bimbo notò qualcosa di strano e non poté rimanere in silenzio

Il cancro è una delle peggiori malattie che possono esistere, specialmente se sono i bambini che ne soffrono.

Quando Shelby e Jonathan si sono resi conto che la loro figlia Sophie era malata, hanno pensato che si trattava solo di un’allergia dal momento che aveva difficoltà a respirare. Quando il dottore ha l’ha visitata pensò che forse aveva l’asma ma sfortunatamente le analisi rivelarono che si trattava di qualcosa di peggio.

All’inizio i medici hanno deciso di eseguire un test allergico per scoprire cosa gli causasse disagio, ma a quanto pare non ebbero nemmeno il tempo di farlo.

Una volta Sophie ha smise di respirare.

Senza pensarci, Shelby e Jonathan chiamarono rapidamente un’ambulanza per portare la figlia all’ospedale.

Quando arrivarono all’ospedale, i medici lo controllarono e confermarono che non si trattava di alcun tipo di allergia, nemmeno di asma, ma era qualcosa di molto peggio. Alla piccola Sophie era stato diagnosticato un linfoma a cellule T. Cancro.

Da quando a Sophie è stato diagnosticato un cancro, ha trascorso diversi mesi in ospedale ricevendo trattamenti e chemioterapia. Sebbene abbia combattuto molto contro la malattia, il tumore si è diffuso rapidamente in tutto il corpo.

Tuttavia, le chemioterapie non hanno influenzato la sua capacità di camminare, parlare, usare le mani e mangiare, presto verrà eseguita una nuova operazione.

Shelby è una donna molto attenta a sua figlia, sempre al suo fianco per ogni situazione che si presenta. L’unica cosa che le interessa è vederla finalmente guarita.

I genitori di questa bambina hanno creato una pagina su Internet in modo che la sua famiglia e i suoi amici siano informati sulla salute di Sophie. Questa pagina chiamata Sophie The Brave (Sophie the brave) ha già più di 15.000 follower, poiché non solo i loro parenti e amici sono attenti alla malattia di questa piccola ma migliaia di altre persone.

Questa pagina è stata molto ben accolta dagli utenti internet, in particolare un post che ha pubblicato Shelby e con il quale molte madri che hanno bambini malati si sono identificate, riferendosi agli infermieri e personale che hanno in cura la sua piccola Sophie.

Questo è ciò che ha scritto la madre di Sophie:

“Ogni giorno sono seduta sullo stesso divano e li guardo, fanno tutto il possibile per passare inosservati e cercano di non far sapere a nessuno. Osservo i loro volti rattristarsi e le lacrime gli rigano le guance. Con delicatezza cercano di calmare le loro paure dei piccoli pazienti e aiutarli a superarle. Prima di rimuovere la garza esitano un momento e chiedono perfino perdono per averlo fatto.

Guardo quei braccialetti che hanno sulle braccia e sui loro stetoscopi, uno per ogni bambino che hanno curato e amato. Guardo mentre confortano i genitori che piangono per ricevere cattive notizie o per vedere i loro figli in quello stato. Come gli accarezzano la testa calva e la proteggono. Fanno tutto allo stesso tempo, lavorano al computer e danno amore ad un bambino che non ha i suoi genitori in quel momento, guardo i loro grandi sforzi e quanta dedizione e amore ci sia nella loro professione che è più una missione per loro.

Mettono fuori anche gli eventi più importanti della loro vita mettendo tutto il tempo e attenzione nella cura dei bambini malati o morenti. Indipendentemente da ciò che accade all’interno delle camere, arrivano con un sorriso tale che contagiano tutti. Fanno del loro meglio perché è bene, se avete bisogno di un medico, di sangue o farmaci, loro sono sempre presenti.

Li guardo e li guardiamo tutti. Né le lettere, né i fiori o i doni possono esprimere tutta la nostra gratitudine e affetto che abbiamo. Sono una benedizione per noi ogni giorno. Senza di loro il nostro quotidiano non sarebbe lo stesso. Le madri come me diventerebbero matte senza questi angeli che vegliano sui nostri bimbi ammalati. Siete la speranza per i nostri figli, che possano avere un domani migliore e senza questi bravi medici e infermieri la lotta sarebbe impossibile. Mille grazie per tutto.”

Questo messaggio ha ricevuto più di 27.000 “Mi piace”, ma questo è poco rispetto al tributo che dovrebbe essere dato al personale ospedaliero. Un ottimo lavoro

Di recente la famiglia ha ricevuto una grande notizia, sembra che il cancro Sophie è sparito, speriamo solo che si riprenda presto e che questo rimanga solo un amaro ricordo.

Condividi questo con i tuoi amici in modo che sappiano anche la piccola Sophie e cosa è successo, oltre a riconoscere l’incredibile lavoro svolto dallo staff ospedaliero.

 

Fonti consultate: Dailymail / Newsner