Questa bimba nasce con le ginocchia invertite – 8 anni dopo, ritorna in ospedale e lascia tutti senza parole

Quando Addie Bryan ha compiuto 8 anni nel 2015, aveva in mente una celebrazione molto speciale che le stava a cuore.

La bambina voleva dare soldi al Texas Scottish Rite a Dallas.

Sarebbe stato il suo modo di dire “grazie” all’ospedale che l’aveva aiutata a superare così tanti ostacoli.

E grazie alla generosità della sua comunità e persino agli estranei, Addie è stata in grado di consegnare un assegno che ha lasciato lo staff dell’ospedale senza parole.

Aspetta di vedere l’importo dell’assegno …

Addie nasce con la sindrome di Larsen, una malformazione congenita che colpisce articolazioni, mani, piedi e viso.

La sindrome è estremamente rara – si verifica in circa 1 su ogni 100.000 gravidanze .

“Quando è nata, le sue ginocchia erano “capovolte”, le gambe le salivano in testa”, dice la madre di Addie, Julie Bryan, al WFAA .

La bambina di Julie aveva appena una settimana quando era equipaggiata con i suoi primi cerotti e garze per riparare le gambe.

Fino all’età di 8 anni, Addie aveva quasi 70 cerotti.

“Non sapevamo se avrebbe mai camminato, se fosse mai riuscita a correre. Non lo sapevamo “, ricorda Julie.

Ma grazie al duro lavoro di Addie e dei suoi medici, Addie è stata in grado di riprendersi dai sintomi più gravi della sindrome. Presto fu in grado di correre e giocare con i suoi amici, nonostante nessuno avesse osato sperare che fosse in grado di farlo.

Ogni giorno ha fatto nuovi passi nella sua crescita. Ora può fare cose che sembravano impossibili quando aveva solo pochi giorni.

In estate, poco prima del suo ottavo compleanno, Addie era in piedi su una strada trafficata nella sua città natale, Rockwall, Texas.

“Voglio solo un cartello che dice:” Per il mio compleanno, voglio raccogliere $ 8.000 per lo Scottish Rite Hospital. “

Addie si fermò all’angolo di una strada e chiese alle persone di donare all’ospedale.

Addie, che spera che i soldi vengano usati per attrezzature e stampelle di cui i bambini hanno bisogno, stava per raggiungere il suo obiettivo quando i media locali hanno raccontato la sua storia.

Come sempre più persone hanno sentito dell’obiettivo di Addie, le donazioni hanno iniziato a piovere incessantemente.

Secondo il WFAA, Addie era già a metà del suo obiettivo, avendo raccolto $ 4.500 per l’ospedale.

“Ho pensato,” Wow, sono molti soldi “, aggiunge Addie a WFAA.

Ma le donazioni non si sono fermate, il traguardo di Addie è cresciuto rapidamente grazie all’aiuto di persone in tutto il paese.

Molte donazioni anonime sono state inviate all’ospedale, incluso un assegno di $ 50.000 da un donatore!

Stephanie Brigger, vicepresidente dello sviluppo presso lo Scottish Rite Hospital, afferma di essere “senza parole” quando ha visto l’assegno.

Dice alla WFAA che i soldi che Addie ha donato forniranno gesso e protesi per i bambini in ospedale per molti anni a venire.

“Penso che tutti i bambini saranno felici e potranno uscire dall’ospedale più velocemente”, ha detto Addie.

Addie è davvero una bambina straordinaria e speciale che dimostra che nulla è impossibile, indipendentemente dalle circostanze.

Spero che ti ispiri come ha ispirato me. Quello che ha fatto è sorprendente e gioverà a così tante persone!

Condividi questa storia su Facebook se pensi che ci dovrebbero essere storie positive in questo mondo!