DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Dicembre 19, 2018

Redazione DonnaWeb

Pulire, curare e conservare il piumone, leggi come

I piumoni e i piumini sono i nostri migliori amici nelle freddi notti invernali, anche loro come tutti i capi hanno bisogno di cure particolari e di una corretta gestione e pulizia.

La prima cosa da fare è quella di far respirare il piumino la mattina appena svegli, quindi aprite le finestre e mettete il piumino a prendere aria sul terrazzo, in questo modo l'umidità accumulata durante la notte sparirà.

Pubblicità

Nel periodo primaverile ed estivo quando il piumone non viene utilizzato, va messo in una scatola o in una borsa in tessuto traspirante, evitare buste di plastica e nylon che non fanno uscire l'umidità.

LEGGI ANCHE: SCOPRI COME REALIZZARE UNA TESTATA PER IL LETTO IN POCO TEMPO E CON POCHI SOLDI

Come lavare il piumone?

Per lavare il piumone a casa bisogna avere una lavatrice o asciugatrice con capienza minima di 10 kg, se così non fosse rivolgetevi ad una lavanderia. Fare un primo lavaggio a freddo o ad una temperatura non superiore a 30° in modo da eliminare i residui di colore e far in modo che il tessuto si ristringa più delicatamente. Tenete sempre separati i capi bianchi dai colorati e controllate i simboli di lavaggio, soprattutto ciò che riguarda le temperature massime.

Copripiumini e federe devono essere lavati al rovescio, chiudi le cerniere per mantenere i colori belli e vivaci.

Di seguito un riassunto delle regole da seguire:

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram