Prese gli stivali di suo marito e si commosse quando vide cosa c’era nella suola. Era dura da accettare

La vita in coppia non è facile. Dopo un pò insieme, la realtà diventa un più monotona e si deve lottare per uscire dalla solita routine. Le differenze di opinione iniziano a pesare e le antipatie diventano più frequenti. Ora, se a ciò si aggiunge l’obbligo di crescere i figli e di pagare molti conti, spesso le relazioni finiscono. Questo è il motivo per cui i divorzi abbondano oggi e ci sono poche coppie che invecchiano insieme. Tuttavia, Deirdre Sanford , madre e moglie, ha capito che molte volte questo è prodotto da falsi pregiudizi e scarsa comunicazione da parte di ENTRAMBI in una relazione.

Già stanca dell’assenza di suo marito, Deirdre sentiva che anche quando era a casa, il marito era come se non ci fosse anche quando arrivava dal lavoro. Gli chiese di aiutarla a pulire la casa, riordinare la stanza e lavare la cucina, ma rispose che era stanco e che, dopo una dura giornata di lavoro, tutto ciò che voleva era stare con i bambini e rilassarsi. Per lei, gli argomenti non erano convincenti e quindi la relazione era logora.

Un giorno, Deirdre prese gli stivali di suo marito per spostarli da un posto all’altro all’interno della casa, fu lì che incontrò una realtà dura ma commovente.

Love What Matters
Love What Matters

Questo è ciò che ha scritto sulla sua esperienza.

«Signore, vedo che molte donne si lamentano perché il marito non aiuta a pulire la casa e nelle faccende domestiche. Entra in casa lamentandosi della stanchezza della sua giornata e si allunga sul divano per accendere la televisione e giocare ai videogiochi fino al momento in cui decide di andare a dormire. Penso che a volte sottovalutiamo lo sforzo che fanno. Sono stata una di quelle donne fino a quando un giorno, mentre ordinavo il disastro che avevo lasciato a casa, ho raccolto i suoi stivali da lavoro. Li aveva acquistati meno di 6 mesi fa insieme a un altro paio, quindi indossa quegli stivali solo per metà dei giorni della settimana. Sono costosi e di buona qualità, tuttavia avevano buchi ed erano completamente consumati. Ho quasi pianti. Non perché li avessi rovinati, ma perché mi ci è voluto così tanto tempo per capire che ciò che diceva era vero. Aveva ragione. Ho costantemente insistito e gli ho urlato di mettere in ordine la casa, “Non capisci cosa devo fare ogni giorno, quanto lavoro duro, voglio solo tornare a casa per stare con i miei figli”, ha risposto.

Il punto che voglio sottolineare è che dovremmo apprezzare di più i nostri mariti. So che a volte sono disordinati e a volte è inaccettabile. Ma fanno così tanto per noi, supportano la nostra famiglia, ci proteggono e apprezzano ciò che facciamo. Potrebbero non dimostrarlo costantemente, ma apprezzano il fatto che ci prendiamo cura dei nostri figli, apprezzano la casa pulita, le lenzuola piegate, il cibo che cuciniamo, apprezzano che lasciamo i loro abiti da lavoro pronti il ​​giorno prima in modo che possano alzarsi 10 minuti dopo dal letto per iniziare la giornata. Tu sei la sua roccia, e loro sono i suoi. Quindi la prossima volta che vogliono gridare ai loro mariti perché hanno lasciato la giacca nell’atrio, non dimenticare di fermarti e guardare la suola delle scarpe che usano per andare al lavoro.

Cosa ne pensi di questo?