DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Agosto 11, 2018

Redazione DonnaWeb

Picchia la moglie e manda le foto ai suoi amici con questa frase: "Il controllo ce l'ho io"

Non c'è dubbio che ci sono amori che uccidono, amori tossici, cattivi travestiti da buoni, dietro un'apparenza buona si può nascondere una persona crudele in grado di danneggiare senza rimorsi, che afferma di amare, ma che è bene a ricordare che chi ama non procura nessun danno, purtroppo invece, ci sono persone così accecate, così innamorate che anche se stanno morendo nel rapporto vanno avanti nonostante tutto, questa è la storia di Anastasia, ma purtroppo non l'unica donna ad essere passata attraverso questa terribile realtà.

Anastasia Ovsyannikov 30 anni era sposata con Maxim Gribanov 34, alla vista degli altri sembrava di amare la moglie sopra ogni cosa, dava un trattamento cordiale e signorile, ma dietro la porta della sua casa, la realtà era forte e allarmante. Tuttavia, la coprì fino al suo ultimo respiro.

Entrambi risiedevano nella città di Lebedyan, nella regione russa di Lipetsk, nello stesso luogo in cui è stato recentemente arrestato Maxim. Il motivo? Torturò sua moglie per più di cinque ore, dandogli innumerevoli calci e pugni su tutto il corpo della donna , orgoglioso del suo basso atto fece fotografie del risultato e inviò i suoi amici presumendo il "meritato castigo" che le aveva dato, voleva anche mostrare tutto ciò che era capace di sopportare. Quanto lontano possono andare l'ignoranza e il male?

Pubblicità

Uomo di principio che finge di essere un marito esemplare, ma col passare del tempo ha mostrato ai suoi amici la sua vera faccia, Anastasia ha sempre difeso il marito e negato i ripetuti abusi che aveva ricevuto da lui. Col passare del tempo le umiliazioni e le repressioni erano sempre più evidenti, e spesso aggredita, ma purtroppo ha sempre minimizzato riconciliandosi ogni volta. Un circolo vizioso dal quale poche persone riescono a fuggire.

In aggiunta alla violenza fisica, Maxim esercitata anche violenza mentale sulla moglie, la costrinse a lasciare il lavoro, le sue passioni, a cambiare i sui gusti e abitudini, la obbligò a coinvolgerlo in tutti i modi, di mettere da parte la sua famiglia e gli amici, non riusciva a vestirsi come voleva né poteva uscire senza di lui , anche se lei aveva sempre evitato a tutti i costi verso l'uomo antipatia o aveva dato la minima ragione per una scena di gelosia.

Durante un incontro con gli amici al quale entrambi avevano partecipato, non importa chi fosse presente, Maxim ha mostrato il suo vero volto e furioso semplicemente perché sua moglie era stata gentile con un cameriere, la spinse fuori dal posto e parlando ad alta voce, arrivò perfino a picchiarla. Quando vide che gli amici si avvicinavano, fece Anastasia saltare rapidamente in macchina. L'uomo la portò a casa e lì continuò a picchiarla senza fermarsi, a prescindere dalle sue suppliche, indipendentemente da quanto le facesse male.

[otw_shortcode_button href="https://donnaweb.net/picchia-la-moglie-manda-le-foto-ai-suoi-amici-questa-frase-controllo-ce-lho/2/" size="medium" icon_position="left" shape="square" color_class="otw-pink" target="_blank"]continua a pagina 2[/otw_shortcode_button]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram