I pericoli e la sporcizia che si puossono nascondere se non cambiate le lenzuola spesso

Sappiamo bene quanto sia bello dormire in un letto profumato con le lenzuola appena cambiate, se non si cambiano spesso (almeno ogni 2 settimane) ci potrebbero essere pesanti ripercussioni sulla propria salute. In realtà, chi dorme nelle stesse lenzuola per più di due settimane, mette in pericolo la propria salute – almeno stando a quanto dice un’esperta di igiene, la dottoressa Lisa Ackerley.

Quando ci infiliamo sotto le coperte, in realtà non siamo mai da soli: il corpo si porta dietro virus e batteri, il che è piuttosto normale. Molto spesso questi microrganismi non sono pericolosi. Mentre dormiamo, attraverso la pelle, la saliva e altri liquidi, ne trasferiamo alcuni sulle lenzuola: notte dopo notte si accumulano tra le coperte, fino a rappresentare un problema. Insomma, un letto non pulito può diventare l’incubatrice di alcuni rischi per la salute. Eccone alcuni…

Stafilococco aureo

Questo batterio ama vivere nelle lenzuola sporche e può causare diversi problemi di salute tra cui infezione ai polmoni, infezioni al tratto urinario e alla pelle.

Candida albicans

Questo fungo prolifera tra le lenzuola sporche e può causare gravi problemi al nostro corpo, come infezioni a pelle, genitali, gola e persino al sangue.

Acne


Chi soffre di acne dovrebbe cambiare la federa del cuscino più volte a settimana per ridurre l’esposizione ai batteri che ne sono la causa.

Raffreddore e influenza

In caso di raffreddore o influenza è importante che le lenzuola siano pulite, sarebbe indicato cambiarle ogni giorno, se possibile, in modo che l’infezioni non passi anche a chi vi sta vicino.

Acari della polvere

Queste fastidiose bestiole amano moltiplicarsi tra le pieghe delle lenzuola. Non causano nessuna malattia, ma possono rendere la vita complicata a chi soffre di allergie.

Ecco alcuni modi efficaci per prevenire questi rischi per la salute:

Cambiare pigiama o camicia da notte ogni tre giorni.
Fare una doccia prima di mettersi a letto – o almeno lavare viso e mani.
In caso di animali domestici, usate una coperta apposita, almeno durante il giorno, per ridurre il contatto con le lenzuola.
Non mangiare nel letto. E se si notano briciole, cambiare subito le lenzuola.
Lavare le lenzuola almeno ogni due settimane, eseguendo un lavaggio in acqua calda.
Tenere la camera da letto pulita, passando l’aspirapolvere e spolverando con regolarità.

fonte: insalute