Perdite vaginali, capire lo stato di salute dal colore e dall’odore

Le perdite vaginali appartengono all’intimità femminile ma a volte sono molto fastidiose, nonostante siano importanti perché aiutano a pulire e idrata la vagina e a creare una barriera contro i vari tipi d’infezione.

L’odore, la quantità e la consistenza delle secrezioni variano a seconda della donna, il tutto dipende  dai cambiamenti ormonali e dalle ghiandole vaginali e dal collo dell’utero.

E’ importante sapere che la presenza di secrezioni vaginali non indica forzatamente delle infezioni, ma si tratta di una caratteristica fisica normale di cui non ci si deve vergognare.

perdite vaginali

 

I cambiamenti delle secrezioni vaginali, quali non ignorare?

Molte variazioni delle secrezioni vaginali indicano un’infezione dovuta ai funghi, virus, batteri, o alla presenza di malattie sessualmente trasmissibili, solitamente, questi cambiamenti sono accompagnati da altri sintomi.

Le perdite vaginali non sono normali quando:

  • Hanno un odore diverso (soprattutto se si tratta di cattivi odori).
    Hanno un colore diverso (soprattutto se appaiono in toni di verde, grigio o con un aspetto simile al pus).
    Hanno una consistenza diversa (spumosa o simile alla ricotta).
    Sono la causa di prurito, bruciore, gonfiore o arrossamenti
    Si soffre di perdite di sangue lontano dal ciclo mestruale.

I cambiamenti nelle perdite, il colore e i tipi di malattie che indicano:

Cambiamenti naturali, infezioni alla vagina:

Durante la prima fase del ciclo mestruale, le secrezioni sono trasparenti e una consistenza molto simile a quella chiara dell’uovo, la perdita indica che la fertilità femminile ha raggiunto il picco più alto.



Nella seconda fase del ciclo, le perdite sono dense, abbondanti e appiccicose.

Perdite di colore bianco

Se le secrezioni vaginali appaiono bianco denso e grumoso, potrebbe trattarsi di un’infezione da funghi, la candida. Solitamente, sono presenti anche prurito e le secrezioni si attaccano alle pareti vaginali.

Le perdite di colore giallo

In questo caso vi sono parassiti intestinali, i più comuni sono i Trichomonas, che si trasmettono sessualmente. E’ presente anche cattivo odore, prurito e dolore quando si urina.

Perdite di colore grigio

Solitamente si è davanti al batterio conosciuto come Gardnerella, che si trasmette sessualmente, hanno un odore fetido, simili al pesce, sono dense e abbondanti, viene associato ad altri batteri conosciuti come anaerobi.

Questo batterio scatena una catastrofe ecologica nella vagina, che richiede cure immediate per la sua eliminazione.

 

Fonte.