Perché russiamo la notte, alcuni motivi che potrebbero interessarti

Capita di russare una volta ogni tanto, il fenomeno può essere determinato dalla posizione che assumiamo quando dormiamo, oppure dalle nostre condizioni fisiche, se siamo molto esausti possiamo effettivamente russare, oppure quando dormiamo profondamente, i muscoli della gola sono molto rilassati, facendo vibrare l’aria, cioè russando.

Ma quando tendiamo a russare frequentemente, ciò può essere rumoroso e fastidioso, facendoci svegliare talvolta stanca e interrompendo la nostra regolare routine quotidiana, in questi casi è un serio problema da non sottovalutare, motivo per cui consigliamo di visitare un medico, nel frattempo vediamo le cause principali che ci fanno russare.

Obesità

Le persone affette da obesità non russano sempre, ma questa può essere una delle cause del russare per via dell’accumulo di grasso nella regione che va dalla bocca alla gola, restringendo il passaggio dell’aria durante il sonno.

Alcolismo

Anche le persone che hanno problemi con alcol o che bevono prima di andare a dormire tendono a russare. La bevanda alcolica fa rilassare maggiormente i muscoli, compresi quelli presenti nella zona della gola. Questi muscoli molli vibreranno quando l’aria passa, provocando il suono del russare.

Mento retratto

Chi ha il mento retratto, cioè l’arcata dentale inferiore più arretrata, ha anche una differenza nell’anatomia della regione della gola, che influisce sul passaggio dell’aria durante il sonno, e può portare a russare.

Setto nasale deviato

Il setto nasale è quella cartilagine che si trova tra le due narici. Quando è leggermente girato, una delle narici è più stretta dell’altra, lasciando il passaggio dell’aria non regolato durante il sonno. Pertanto, quando la persona dorme di fronte al lato della narice più stretta, potrebbe russare, poiché attira più aria e provoca vibrazioni.

Tonsille o adenoidi ingrossate

Le tonsille e le adenoidi si trovano nella regione in cui l’aria passa dal naso e dalla bocca alla gola. Quando queste parti sono “gonfie”, bloccano parzialmente il passaggio dell’aria, facendo russare la persona durante il sonno.

Problemi respiratori

Problemi come rinite, sinusite e asma lasciano le persone con naso chiuso e difficoltà respiratorie. Quando l’aria non passa correttamente attraverso le narici durante il sonno, il russare è comune, simile a quanto avviene nei casi di setto deviato.

Pressione alta

Esiste una relazione diretta tra russare e ipertensione. Il russare è un problema associato all’apnea notturna , che causa l’interruzione della respirazione perché i muscoli della gola bloccano le vie aeree. Affinché la persona possa respirare di nuovo, il suo corpo rilascia adrenalina, che fa aumentare la pressione. Quindi, può essere che la persona abbia già la pressione alta e il russare è un sintomo, o il contrario: russa e può sviluppare la pressione alta.

Diabete

Nel caso del diabete il problema è molto simile all’ipertensione. Quando una persona russa e soffre di apnea notturna, il suo corpo rilascia più adrenalina e nel tempo provoca resistenza all’insulina. Quindi, se la persona russa e ha sintomi di diabete , allora potrebbe essere questa la probabile causa.

Uso di farmaci che provocano sonnolenza e rilassamento

Le persone che hanno bisogno di usare farmaci che causano sonnolenza e rilassamento muscolare hanno maggiori probabilità di russare, poiché si verifica rilassando i muscoli nella regione della gola. Quindi, le condizioni di salute che portano all’uso di questi farmaci possono essere la causa del russare, indirettamente.

Contatta un medico!

Poiché le malattie e le condizioni che hanno il russare come sintomo sono molto varie, ci sono diversi specialisti che possono trattarlo. Ma a partire dal sintomo del russamento, il medico specializzato in visita per roncopatia o otorinolaringoiatrica. Sulla base di questo sintomo, il medico indagherà sulle possibili cause e, se necessario, indirizzerà il paziente a un altro specialista.