Perché non serve la ricetta per le minorenni per prendere EllaOne?

Quando si ha un rapporto sessuale è fondamentale utilizzare un metodo contraccettivo per evitare il rischio di una gravidanza indesiderata. Se il preservativo si è rotto oppure il metodo contraccettivo non ha funzionato come dovrebbe, è fondamentale utilizzare la contraccezione d’emergenza che riduce notevolmente il rischio di incorrere in una gravidanza.

Il contraccettivo di emergenza in commercio è di due tipologie: la pillola del giorno dopo e la pillola dei cinque giorni dopo. Queste due pillole non sono pillole abortive, infatti hanno solo lo scopo di prevenire la gravidanza agendo sull’ovulazione, mentre non possono interromperla

La pillola dei cinque giorni dopo si può assumere dopo un rapporto non protetto per ridurre il rischio di una gravidanza indesiderata e può essere assunta anche da minorenni, senza dover ricorrere all’utilizzo di una ricetta medica.

L’Aifa e il Ministero della Salute hanno dichiarato, tramite una specifica normativa, che EllaOne rappresenta un buon contraccettivo di emergenza che le donne e le minorenni possono utilizzare dopo un rapporto sessuale non protetto. Grazie alla sua grande efficacia e ai ridotti effetti collaterali, non è necessario richiedere la ricetta medica per ottenere questo farmaco, che verrà sempre distribuito assieme ad un dépliant contenente tutte le informazioni sulla contraccezione di emergenza.

Come funziona la pillola dei cinque giorni EllaOne

Una volta al mese, l’ovulo matura nelle ovaie prima di scendere nell’utero. Se durante questo percorso l’ovulo incontra degli spermatozoi, avviene la fecondazione. Il compito della pillola del giorno dopo EllaOne è quello di rimandare il rilascio dell’ovulo, in modo che gli spermatozoi (che possono sopravvivere fino a cinque giorni nel corpo della donna) non possano fecondare l’ovulo nelle tube di Falloppio.

La contraccezione d’emergenza deve essere assunta il prima possibile dopo un rapporto sessuale non protetto. La pillola EllaOne ha un’efficacia superiore nei primi 2 giorni successivi al rapporto sessuale e continua ad essere efficace fino alle 120 ore successive.

Per avere la sicurezza che EllaOne abbia agito correttamente si deve attendere la mestruazione successiva alla sua assunzione. In alcuni casi, le mestruazioni si possono manifestare in anticipo o in ritardo rispetto al solito e quando il ritardo supera i 7 giorni, è consigliato effettuare un test di gravidanza.

La pillola dei 5 giorni dopo è un farmaco a base di ulipristal acetato, un modulatore del progesterone, che ha la capacità di ridurre le possibilità di fecondazione perché interviene direttamente sul progesterone, ovvero sull’ormone che stimola le proteine che contribuiscono a creare condizioni favorevoli per una fecondazione.

Entrambe le pillole (pillola del giorno dopo e pillola dei cinque giorni dopo) non sono efficaci se il processo di fecondazione è stato già avviato. In questi casi, bisogna rivolgersi ad un medico di riferimento e valutare come interrompere la gravidanza.

Le precauzioni da prendere dopo aver assunto la pillola EllaOne

Dopo aver assunto la pillola EllaOne è importante utilizzare sempre un contraccettivo durante un rapporto sessuale, fino alla mestruazione successiva. La contraccezione di emergenza, infatti, non può essere utilizzata come una contraccezione abituale ed è fondamentale continuare ad utilizzare il preservativo.

Se si assume la pillola del giorno dopo EllaOne durante la fase dell’allattamento, è importante non allattare il proprio bambino per almeno una settimana. È consigliato, quindi, continuare a tirare il latte e gettarlo via, così da mantenere la produzione.