Passeggini: quale modello scegliere

Per la scelta del passeggino dovete innanzitutto considerare il vostro stile di vita ma, come vedremo, non è questo l’unico elemento da tenere in considerazione.

Passeggini, come orientarsi tra i modelli

Fatti tante domande quando vai a visionare i passeggini, perché ti diciamo questo?

Perché se vivi in città avrai necessità di alcune caratteristiche tipiche di un certo tipo di passeggino che la campagna e le strade non asfaltate non richiedono e lo stesso discorso vale per la campagna.

In città non si ha bisogno di ruote larghe o sospensioni eccessive, se viaggi sceglierai invece dei passeggini leggeri e che si possano richiudere, molte mamme optano per questo modello anche perché lo si può comodamente riporre nel bagagliaio dell’auto.

Occorre anche tenere conto della stagione nella quale il bambino verrà messo per la prima volta sul passeggino, durante il corso dell’inverno è consigliabile comperare un modello che abbia i lati alti e imbottiti, questi andranno a proteggere il bambino dal freddo.

Se all’opposto, il tempo è più clemente, allora i modelli di passeggini sui quali potrai orientarti saranno quelli più leggeri.

Materiali

I materiali più comuni oggi tra i passeggini sono:

  • Il cotone
  • Il poliestere
  • I tessuti misti

Il primo dei tre materiali assorbe bene l’umidità a differenza del poliestere ma si sporca con maggiore facilità però, per cui se sceglierete di optare per dei passeggini in cotone sappiate che dovrete lavarli di frequente.

Il poliestere è quella fibra sintetica estremamente resistente ai raggi del sole, caratteristica che lo differenzia dal cotone. Inoltre è pratico, perché se si sporca basta una paglietta umida per pulirne le superfici.


Infine i tessuti misti sono quelli con caratteristiche intermedie tra i due materiali visti in precedenza.

Le caratteristiche dei vari passeggini

Attualmente quasi tutti i passeggini dispongono dello schienale reclinabile che prevede delle posizioni multiple, anche se apparirà strano, va anche ricordato che esistono ancora oggi dei passeggini fissi, questi sono pensati e strutturati per i bambini più grandi.

In molti modelli il maniglione si può direzionare e regolare in altezza, questa caratteristica rende più maneggevole il passeggino stesso, andando a permettere una regolazione sulla base dell’altezza che ha la persona che lo dovrà spingere.

Altri elementi sono i braccioli, lo schienale e la barra anteriore di sicurezza che si presentano imbottiti al fine di fornire comfort al bambino.

Alcuni passeggini sono reversibili, ciò sta a significare che potete scegliere se girare il bambino in maniera che vi guardi in faccia, oppure potete girarlo verso la strada. Ci sono poi gli appoggia piedi, e anche questi possono essere regolati a favore del comfort del bambino.

Troverete poi la la barra di sicurezza anteriore che in diversi modelli di passeggini, può venir rimossa quando il bambino cresce, così da poterlo posizionare  più facilmente senza essere costretti ad eludere la barra stessa.

Lo schienale è rigido nella stragrande maggioranza dei casi perché deve sorreggere la schiena del piccolo, e per una maggiore sicurezza c’è anche l’ imbragatura.

In conclusione se stai pensando di acquistare un seggiolino, devi tenere a mente che l’affidabilità di un passeggino rappresenta un elemento imprescindibile, questo oggetto sarà quello che guarderà al benessere del bambino e tu dovrai valutare modelli di passeggini che hanno generalmente varie fasce di prezzo e che soddisfino le caratteristiche che cerchi per la comodità del tuo bambino.