Papà uccide la figlia di 6 anni prima di suicidarsi, poi la mamma fa un gesto lodevole al funerale

Perdere una figlia provoca il dolore più insopportabile per un genitore e ferite che non guariranno mai.

Per il genitore la cui figlia è stata assassinato, uccisa da qualcuno che amano e di cui si fidano, è comprensibile provare rabbia ed odio.

La mamma Nikki Flux-Edmonds tornò a casa un giorno, trovando la figlia, suo marito ed i due cani morti e ancora, tre anni dopo, non capisce perché suo marito abbia sentito il bisogno di portare via l’intera famiglia per poi togliersi la vita .

Ma la mamma coraggiosa e ispiratrice ha trovato la forza di fare qualcosa di veramente straordinario al funerale di suo marito, qualcosa che è una lezione per tutti noi.

Quando il perdono non ha confini

Nikki aveva chiesto a suo marito di prendersi cura della figlia di sei anni mentre andava a lavorare come responsabile di un negozio.

Quando tornò a casa quel pomeriggio, vide un terribile orrore: sua figlia Keziah giaceva incosciente sul pavimento, vicino al corpo di suo marito Darren nella loro casa nell’Isola di Wight, in Inghilterra.

Secondo il Daily Mail , Nikki è stata vista scappare fuori di casa scioccata dopo aver chiamato un’ambulanza, ma i paramedici non sono riusciti a salvare la sua preziosa figlia, a quanto pare morta per affogamento.

Terapia comportamentale cognitiva

Secondo il Daily Mail, il marito di Nikki, Darren, era in terapia con antidepressivi oltre a trattamenti cognitivi-comportamentale, ma “nessuna azione è stata presa quando ha detto ai medici che aveva sognato di uccidere la sua famiglia“, riportava la pubblicazione.

Si è anche convinto che sua moglie avesse una relazione e l’avrebbe accusata di mandare messaggi a un altro uomo quando trascorreva troppo tempo in bagno“, secondo il Daily Mail.

Campagne su problemi di salute mentale

Nonostante il dolore di perdere sua figlia per mano di suo marito, resta comunque una donna di buon cuore.

Non lo odio in quanto non so perché l’abbia fatto. Non gli do colpe, in quanto stava facendo dei trattamenti sulla sua salute mentale, non avrebbe mai fatto una cosa del genere se fosse stato sano di mente, ricordo quanto mi amava “, ha detto Nikki, secondo il Daily Mail.

Quando era il momento del funerale di suo marito, Nikki ha scelto di porgere fiori anche all’assassino di sua figlia.

La donna continua ad inviare regali alla famiglia di suo marito ogni Natale e mette la sua energia in campagne per problemi di salute mentale.

Ora Nikki ha avviato un’associazione no profit in onore di sua figlia chiamata “KEZI’S KINDNESS”“, dove vengono raccolti fondi per aiutare i bambini bisognosi, compresi i regali di Natale.

Che donna ispiratrice Nikki; incanalare il suo dolore e il suo trauma in qualcosa per aiutare altri bambini bisognosi in lodevoli regalini.

Per favore, condividi per rendere omaggio a questa donna meravigliosa e coraggiosa.