Sign in / Join

“Papà, mi dai 100 euro?” chiede il figlio al padre, il motivo? Vi commuoverà

Una storia che vi farà riflettere, l’importanza di dedicare un pò di tempo alle persone che amiamo è fondamentale, lo sappiamo già ma spesso non si considera bene e pensiamo che con i soldi si possono riempire le mancanze fisiche, ma non è così, leggete questa storia che vi toccherà il cuore.

Figlio:

“Papà, posso farti una domanda?”
Papà:

“Certo, cosa mi vuoi dire?”
Figlio:

“Papà, quanti soldi fai in un’ora?”
Papà:

“Non sono affari tuoi, ma perché questa domanda?”
Figlio:

“Volevo solo saperlo, puoi dirmelo per favore?”
Papà:

“Se proprio lo vuoi sapere, guadagno 100€ in un’ora”
Figlio “

Ah!” (Con la testa rivolta verso il basso)
Figlio:

“Papà, mi presti 50€?”
Il padre si rifiutò.

Papà:

“La sola ragione per cui mi hai chiesto questi soldi è per comprare qualche stupido gioco, adesso fila in camera e vai a letto.
Pensa al perché stai diventando così egoista. Io lavoro tutto il giorno per questo atteggiamento infantile!”
Il bambino in silenzio andò nella sua stanza e chiuse la porta.
L’uomo si sedette e diventò ancora più arrabbiato pensando alla domanda del ragazzo. “Come ha avuto il coraggio di farmi una domanda simile solo per avere dei soldi?”, questa la domanda che balenava nella mente del padre.
Dopo un’ora, l’uomo si calmo ed inizio a pensare:
“Forse c’è un altro motivo per cui ha bisogno di 50€, non chiede dei soldi molto spesso”.
L’uomo andò nella stanza del figlio e aprì la porta.
Papà: “Stai dormendo figliolo?”
Figlio: “No papà, sono sveglio!”
Papà: “Stavo pensando, forse sono stato troppo duro. E’ stato un giorno faticoso per me oggi e mi sono scaricato su di te. Questi sono i 50€ che mi hai chiesto“.
Il piccolo si sedette subito e cominciò a sorridere.
Figlio: “Grazie papà!”
Subito dopo, da sotto il cuscino tirò fuori delle banconote stropicciate. L’uomo vide che il bambino aveva già dei soldi ed inizio ad infuriarsi. Il piccolo iniziò lentamente a contare i suoi soldi e guardò il padre.
Papà: “Perchè vuoi altri soldi se già ne hai così tanti?”
Figlio: “Perché non ne avevo abbastanza, ma ora si! Papà, ho 100€ ora. Posso comprare un’ora del tuo tempo? Per favore vieni prima domani, mi piacerebbe cenare con te“.

Il padre rimase impietrito. Mise le sue braccia attorno al suo bambino e gli chiese scusa.

Questa triste storia serve a tutti noi per ricordare che non bisogna sempre lavorare, non è importante solo portare soldi a casa, colmare le mancanze con un oggetto, non ci rendiamo conto spesso che il tempo scivola via, ci passa tra le mani senza che nemmeno ce ne accorgiamo e senza averlo speso con le persone che amiamo e che sono importanti per noi.

100 euro valgono il tempo passato con la persona che ami? Quando uno della famiglia ci lascia, se ne va per sempre, la società potrà sempre sostituirlo ma la famiglia e gli amici sentiranno per sempre la sua mancanza, mettiamo sempre tutto sul lavoro e ci dimentichiamo spesso dei rapporti sociali, specie nel mondo di oggi dove si va sempre di fretta.

Cosa è veramente importante?

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi