Paola Caruso contro la madre biologica: mi ha cercata solo per soldi

La bionda Paola Caruso è stata adottata, lo ha reso noto già due anni fa durante una puntata di Domenica Live nella quale era ospite. I suoi genitori adottivi l’hanno cresciuta in Calabria con amore e dedizione. Una famiglia che non le ha fatto mancare nulla.

Paola ha scoperto di essere stata adottata all’età di 13 anni e quando ha raccontato, ospite di Barbara d’Urso, la sua vicenda, ha anche espresso il desiderio di incontrare la sua madre biologica.

E proprio grazie a Barbara d’Urso era  riuscita ad incontrarla e a riabbracciarla. Madre e figlia si sono incontrate per la prima volta a Live – Non è la D’Urso, tra lacrime e grande commozione. Le due donne, e c’è la prova del dna a dimostrarlo, sono madre e figlia. Ma si somigliano talmente tanto che non occorreva forse nemmeno un test per dirlo.

Aveva tutti i presupposti per essere una storia e lieto fine ed invece oggi Paola Caruso punta il dito contro la donna che l’ha messa al mondo, Imma. La showgirl rivela che quello di Imma verso di lei non era amore vero ma che, in realtà, la madre biologica aveva bisogno di soldi.

Afferma e ribadisce che considera Wanda, cioè la donna che l’ha adottata, come la sua vera madre.

Paola si è resa conto, dopo un periodo di frequentazione con Imma, che la donna non provava per lei quell’amore puro che ci si aspetta da una  madre e che, in realtà, aveva bisogno di denaro.

Rispetto al padre biologico Paola dice che si tratta di un famoso portiere degli anni Ottanta del quale non può rivelare il nome perché l’uomo sarebbe pronto a farle causa.

Per ora Imma non ha risposto alle parole di Paola, ma molto probabilmente presto arriverà la replica magari proprio durante la trasmissione di Barbara d’Urso dove tutto è cominciato.