Pane ammuffito: ecco cosa accade se togli la muffa e mangi il resto

ll pane è un alimento quasi essenziale e sempre presente nella dieta mediterranea, lo è da così tanto tempo che non potremmo pensare ad una dieta sana senza pane.

Ottimo e versatile, il pane è adatto a colazione, pranzo e cena, sono pochi i pasti che non si accompagnano ad una fetta di pane, non parliamo poi dei panini imbottiti, diventa il componente necessario per eccellenza.

Ecco perché può essere terribile pensare di avere del pane conservato in casa ma quando poi lo prendiamo ci rendiamo conto che ha iniziato a sviluppare un pò di muffa, e noi che facciamo? Togliamo la parte ammuffita e teniamo il resto, giusto?

Lo facevo anche io fino a quando non ho letto quello che sto per dirvi attraverso questo articolo, cambierete abitudine d’ora in poi, sicuramente.

Secondo Tech Insider, la piccola area ammuffita sul tuo pane potrebbe essere rivelarsi più pericolosa di quanto potresti pensare.

Non solo rende diverso il tuo panino, ma consumare la parte restante del pane, la parte senza muffa, può farti ammalare in un istante.

Credito: Wikimedia Commons

A prima vista potresti pensare che la muffa sia circoscritta a quell’area visibile sul panino mentre in realtà ha radici più profonde delle ife (i filamenti che formano la rete fungina) possono infettare l’intero pezzo.

Come gli alberi, la muffa può diffondere le sue radici sotto la superficie, invisibile, coprendo un’intera fetta di pane e rendendola immangiabile.

A peggiorare le cose, le spore di muffa possono facilmente diffondersi agli altri pezzi di pane che hai lasciato nella confezione. Non c’è altra scelta che buttare via l’intero lotto.

Ora, mentre è vero che alcune muffe sono buone, come ad esempio il penicillium, altre possono causare infezioni nel corpo che possono essere estremamente pericolose.

Non c’è modo di sapere esattamente quale tipo di muffa ha invaso il tuo pane, ma in questo caso è generalmente meglio prevenire che curare. Prendi la varietà di muffa Rhizpus stolonifer, ad esempio, che può causare una serie di problemi fisici. Quindi, perchè rischiare? Lo sappiamo tutti ormai, prevenire è meglio che curare.