Orrore in Francia – Papà torna a casa con la moglie smembrata nel bagagliaio, mentre le figlie siedono sul sedile posteriore

I casi di violenza domestica sono tragici. Molti casi rimangono nascosti e le persone colpite non osano farle diventare pubbliche o almeno contattare la polizia.

La violenza può svilupparsi negli anni senza essere minimamente rilevata.

In Francia, un caso estremo di violenza ha creato stupore tra la gente . Una madre di famiglia è stata brutalmente uccisa.

Suo marito, il presunto colpevole dell’omicidio, andava in giro con le parti del corpo di sua moglie nel bagagliaio. Sul sedile posteriore, le figlie di 6 e 8 anni sedevano senza rendersi conto di ciò che stava nel portabagagli.

Doussard / Francia: all’inizio tutto sembrava un controllo “classico” per la polizia. Ma ciò che gli ufficiali avrebbero dovuto trovarono nel bagagliaio della macchina era tutt’altro che normale.

Domenica mattina (18.08.19) La polizia di Doussard, nel nord della Francia, arresta un uomo in macchina. Sul sedile posteriore c’erano le figlie di 6 e 8 anni.

All’inizio la madre non era visibile. Ma la polizia l’ha trovata nel bagagliaio poco dopo. Morta. Smembrata e confezionata in una valigia.

Secondo quanto riportato dal quotidiano francese “Le Parisien” , le indagini sono state avviate immediatamente dopo aver arrestato il marito.

Poliziotti francesi al comando: Frederic Legrand-COMEO / Shutterstock

Le due piccole sedute sul sedile posteriore sono le figlie dell’uomo e della donna morta. Vanno alle elementari e probabilmente non hanno compreso l’orrore che stava accadendo intorno a loro.

Rimasero incolumi quando la polizia fermò la macchina.

Il procuratore di Annecy, che è responsabile del caso, non ha ancora commentato. Secondo i media, la famiglia avrebbe dovuto essere sulla via del ritorno dalle vacanze in Italia.

È inimmaginabile cosa possa portare una persona ad uccidere sua moglie a sangue freddo e tenersi in stretta vicinanza con le figlie.

Vogliamo esprimere la nostre condoglianze per gli amici e la famiglia della povera donna.

Riposa in pace!