DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Marzo 14, 2021

Rosaria Comito

Ornella ammazzata dal compagno: l'ultima telefonata alla sorella

Ornella Pinto è stata uccisa nella sua casa dal compagno la notte tra venerdì e sabato alle 4.35, la coppia ha un bambino nato nel 2017, l'uomo non riusciva a capire i motivi di quella separazione, non accettava di essere lasciato dalla donna.

Lui è Giuseppe Iacomino, un imprenditore alberghiero di 43 anni, ha ucciso la compagna che diceva di amare davanti il figlio di 3 anni e poi è scappato via. La fuga è iniziata da casa dove si è consumato il delitto ed è finita in Umbria vicino Orvieto, infatti in una Caserma dei Carabinieri l'uomo ha confessato il delitto.

Ornella Pinto era un'insegnante di Filosofia, era laureata in Lettere, come riporta Il Mattino e secondo una prima ricostruzione, la donna non viveva più con il compagno da un paio di settimane, lui è entrato in piena notte usando un doppione delle chiavi a disposizione.

Pubblicità

Ornella era addormentata nel letto matrimoniale abbracciata al figlioletto, lui si è scagliato contro di lei colpendola alle braccia, al collo e al petto, sotto gli occhi del piccolo che piangeva.

La povera donna con le ultime forze ha avuto la lucidità di chiamare la sorella e dirle: "Aiutatemi, sto morendo..."

Ornella Pinto colpita da 12 fendenti e uccisa a 39 anni dal partner a  Napoli: il 43enne non voleva separarsi | Notizie Audaci
Ornella Pinto

Nonostante i tentativi per cercare di rianimarla, la donna si è spenta alle ore 12 nell'ospedale Cardarelli di Napoli.

Il compagno non sopportava quella separazione, non concepiva l'idea di dover vivere lontano dalla compagna e dal figlioletto di pochi anni, l'uomo ha ammesso le sue colpe davanti i Carabinieri e al momento si trova rinchiuso nel carcere di Terni.


linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram