Olio essenziale di mirra: meglio dei farmaci per ferite e stanchezza

Generalmente la mirra è conosciuta per essere un potente aromatico utile a donare vigore ed energia. In realtà vi interesserà sapere che la mirra può essere utilizzata anche come un valido trattamento medicinale naturale contro le ferite e un ottimo cicatrizzante. Un recente studio, infatti, ha dimostrato che l’olio essenziale di mirra ha anche notevoli benefici curativi, tra cui la guarigione più rapida dalle ferite e la protezione dalle infezioni batteriche.

I risultati dello studio pubblicato sull’Ethiopian Pharmaceutical Journal

Ciò che la maggior parte delle persone individua come mirra è in realtà la resina indurita della pianta di mirra che viene usata come profumo e incenso. È usata nella medicina etiope tradizionale sin dai tempi antichi e non è un caso che nella Bibbia si racconti che sia stato uno dei doni fatti a Gesù dai tre Re Magi.

Proprio nella medicina tradizionale etiopica l’olio essenziale di mirra viene utilizzato per curare le ferite e di recente uno studio pubblicato sull’Ethiopian Pharmaceutical Journal ha esaminato i vantaggi di questa applicazione, concentrandosi non solo sulla resina, ma anche sull’olio essenziale. In questo modo si + arrivati alla conclusione che sia l’olio essenziale di mirra che la resina possono migliorare la guarigione delle ferite grazie ad effetti antibatterici.


In particolare i ricercatori hanno rilevato che le concentrazioni utilizzate nello studio sono risultate non tossiche e non irritanti e gli unguenti a base di olio essenziale di mirra hanno accelerato la guarigione delle ferite. Inoltre ha aiutato ad aumentare il tasso di contrazione della ferita e la resistenza alla rottura della pelle, diminuendo il tempo di epitelizzazione.

I benefici della mirra

Grazie allo studio si evince che sia la resina che l’olio essenziale, hanno effetti antibatterici paragonabili a quelli degli antibiotici comunemente usati contro i batteri Gram-negativi, sebbene non abbiano un forte impatto contro i patogeni fungini. La mirra, quindi, non è solo un validissimo cicatrizzante e rigenerante cellulare, che trova applicazione nella cura delle lesioni cutanee, ma può essere utile anche a rimarginare le ferite. 

Per finire vi ricordiamo che la mirra ha in generale grandi effetti per la salute, come ad esempio potenti antiossidanti. Gli antiossidanti sono sostanze chimiche che aiutano a prevenire il danno ossidativo alle cellule e la mirra può proteggere il fegato dai danni indotti dalla tossicità del piombo migliorando al tempo stesso i meccanismi naturali antiossidanti e di difesa immunitaria del corpo. Può inoltre alleviare il dolore neuropatico e l’artrite reumatoide grazie alle sue potenti proprietà antinfiammatorie.