Oksana ha sfidato ogni previsione dei medici – Il mondo intero è ispirato dalla sua magica storia

Non dovresti mai rinunciare ai tuoi sogni, perché con fede e speranza tutto è possibile.

Basta chiedere alla giovane donna di nome Oksana.

Dal suo primo respiro, ha dovuto combattere per la vita – ma ha attraversato l’incubo, ha sfidato le probabilità e oggi ha raggiunto miracoli che nessuno credeva possibili, dottori inclusi.

Una nascita complicata

Quando Oksana Bondarchuk venne al mondo nella città ucraina di Khmelnytskyi il 19 giugno 1989, ebbe diversi problemi alla nascita.

La neonata ha avuto problemi con le articolazioni, aveva entrambe le gambe lunghe, aveva sei dita dei piedi e su ciascun piede e mancava il pollice – difetti che probabilmente erano dovuti all’incidente nucleare di Chernobyl tre anni prima.

I genitori hanno totalmente rifiutato la loro figlia – e nei prossimi anni, Oksana fu costretta a vivere tra diversi orfanotrofi, vivendo un’infanzia caratterizzata da povertà, fame e maltrattamenti.

Fonte immagine: Gay Masters (Facebook)

Ma un giorno è arrivata la svolta che ha cambiato la sua vita per sempre. Gay Masters, un logopedista, aveva deciso di adottarla – e non dimentica mai il momento in cui è entrata in contatto con Oksana.

– Ho guardato la foto e mi sono reso conto che questa era mia figlia,

dice Gay Masters secondo neinvalid.ru .

Il processo fu prolungato ma un anno e mezzo dopo Oksana dovette finalmente lasciare l’orfanotrofio e trasferirsi negli Stati Uniti. All’epoca aveva sette anni, misurava poco meno di un metro e pesava solo 15 chili, pur non parlando una parola d’inglese.

Fonte immagine: Gay Masters (Facebook)

Per la prima volta nella sua vita, Oksana sentì la libertà. Ha ricevuto tanto amore che le mancava, è stata trattata dandole le migliori cure possibili.

Amputazione

I medici hanno raccomandato l’amputazione delle gambe di Oksana perché avrebbe potuto avere una vita migliore con le protesi – e all’età di otto anni, è stata presa la decisione di amputare la gamba sinistra della piccola.

Alcuni anni dopo, anche la destra venne amputata.

Ma Oksana ha continuato a sfidare ogni probabilità. Ha imparato a gestire i suoi limiti fisici e ben presto ha iniziato a remare, uno sport che divenne vitale per lei.

Ha infranto tutti i confini, vinto le competizioni – e nel 2012 è stata finalmente selezionata per la squadra americana nelle Paralimpiadi.

Lì ha vinto una medaglia di bronzo!

Fonte immagine: Wikipedia

Da allora, il successo è continuato.

Oksana ha vinto sia i campionati mondiali che le medaglie olimpiche – e quindi non solo nel canottaggio, ma anche nello sci, nel biathlon e in bicicletta.

È anche diventata una modella!

Ecco come può cambiare la vita, era impensabile che sarebbe diventata un’atleta di fama mondiale, ma la ragazza ha davvero sfidato tutte le probabilità con grandissimo successo.

Con la sua grinta, Oksana ha dimostrato che nulla è impossibile – e oggi è un’ispirazione per milioni di persone.

Fonte immagine: Gay Masters (Facebook)

La speranza è l’ultima a morire, come dimostra questa storia. Non esitare a condividere con i tuoi amici!