Nuove truffe Whatsapp 2016, attenzione a questi sms sullo smartphone

Le potenziali vittime della truffa WhatsApp sono milioni di persone, le segnalazioni raccolte dalla polizia postale riguardano dei cloni di WhatsApp e di una storica società telefonica, scopriamole insieme.

Il messaggio del finto WhatsApp:

“Molti utenti di WhatsApp stanno ricevendo un sms che li invita a rinnovare il servizio di messaggistica istantanea per non vederlo disattivato. E’ una truffa. L’obbiettivo è quello di rubare dati e soldi a chi non sa ancora che WhatsApp è completamente gratuito”. Ha raccontato la polizia che indaga.

Il messaggio è in un italiano approssimativo perchè spesso queste truffe sono in molti casi stranieri e il link ha una coda inequivocabile:  “Salve, Rinnova il Suo WhatsApp o verra disattivato. clicca questo link whatsappitaly.it/buy”.

La parola “Buy” sembra indicare che si tratti di acquisti molto costosi come abbonamenti a suonerie, loghi, giochini, meteo e oroscopi.

Come evitare la truffa? Non dare seguito al messaggio e non cliccare niente, cancellando il tutto, se, invece, si è cliccato il link per sbaglio o si hanno dubbi, bisogna chiamare il gestore telefonico di riferimento e chiedere se sono stati chiesti optional a pagamento. Gli abbonamenti stipulati per sbaglio, devono essere disdetti il prima possibile, se invece l’operatore fa storie, si può contattare l’associazione dei consumatori, oltre che gli studi legali.

 

Truffa emoticon



Altra segnalazione, potrebbe arrivare un messaggio che avvisa che ci sono nuove emoticon da scaricare gratis con tanto di link, cestinare e non aprire gli allegati.

E-mail che sembra di Whatsapp, ma in realtà è un virus

Nelle caselle di posta elettronica sta arrivando una mail con un virus, si avvisa la presenza di un messaggio audio in segreteria, quando si apre scatta la truffa. Whatsapp non ha nessun servizio di segreteria, quindi attenzione.

Attenzione alle bollette

Da vari anni c’è una truffa che riguarda la richiesta di pagamento di bollette fasuelle, una mail inviata da una società famosa del settore chiede un pagamento di più di 250 euro, cliccando su un link si invita a visionare il tutto.

Per ora si tratta di un caso unico ma bisogna fare molta attenzione e nel caso si ricevano email strane, segnalare tutto alla polizia postale.

Fonte: http://www.donnamoderna.com/news/i-nostri-soldi/whatsapp-sms-truffa-cellulare-fatture