Numerosi studi rivelano che noi non siamo grassi – abbiamo residui di cibo bloccati – Ecco come rimuoverli

La cattiva alimentazione oggi ci lascia solo con un senso di soddisfazione per un breve periodo di tempo, perché dopo aver superato tale processo dobbiamo accontentarci di vedere accumulato grasso e tossine nel corpo. In alcuni casi, il fatto che il ventre sia gonfio risponde anche agli effetti che questo tipo di alimentazione sta causando nell’intestino.

Quello che succede è che quando si sente gonfiore e sofferenza, possiamo anche soffrire di stitichezza, malattia da reflusso gastroesofageo, sindrome del colon irritabile, e così via. Questo sta ad indicare che qualcosa non va con l’intestino perché non riusciamo ad evacuare o elaborare il cibo correttamente.

Alcune persone pensano che con l’uso di farmaci specifici si possa ottenere un miglioramento, e per alcuni funziona, ma non per tutti poiché le reazioni da persona a persona sono molto diverse. Quindi alla fine della giornata quello che conta è che puoi liberarti di questo tipo di problemi con mezzi tradizionali, cioè senza dover ricorrere a sostanze chimiche.

Qui ci sono un paio di raccomandazioni alimentari che renderanno più facile liberare tutto ciò che hai accumulato nel tuo intestino.

Raccomandazioni

  • Cerca di usare il finocchio nella tua dieta, poiché sono agenti che combattono contro i microbi e sono diuretici
  • Aggiungi semi di cumino che contengono antispasmodico e aiuta ad alleviare la tensione nei muscoli, facilita anche l’espulsione dei gas.
  • L’uso dello zenzero riduce la sensazione di infiammazione e rilassa l’intestino
  • La menta è anche abbastanza utile in quanto allevia il dolore nel tratto digestivo
  • L’aggiunta di prezzemolo alla tua dieta ti aiuta a sbarazzarti dei liquidi in eccesso.
  • Il consumo di papaia e ananas aiuta a rendere i processi digestivi molto più semplici.
  • L’aceto di mele combinato con il limone aiuta a ridurre l’infiammazione dell’addome e contrasta anche gonfiore e acidità.