Non riuscite a dormire? Ecco il metodo per addormentarsi in soli sessanta secondi

Non tutti riescono ad addormentarsi in 60 secondi, c’è ci ha provato tante tecniche ed è sempre più restio a credere che ci sia una formula magica per favorire il sonno. Un medico statunitense, Andrew Weill, laureato alla Harvard University e autore di tanti saggi, ha messo appunto un sistema chiamato “4-7-8”, si basa sul respiro e su come modularlo, è stato definito un “calmante naturale per il sistema nervoso”, che riesce a far scivolare nel sonno chiunque in un minuto.

Non servono medicinali e tisane, per eliminare la tensione accumulata, basta seguire il suo suggerimento: per prima cosa, bisogna prendere un respiro ed espellere tutta l’aria nei polmoni, poi la bocca chiusa, inalare con il naso e contare mentalmente fino a quattro. Poi bisogna trattenere il respiro contando fino a sette e poi buttarlo fuori, attraverso la bocca per ben otto secondi. Questo ciclo andrebbe ripetuto tre volte.

La quantità extra di ossigeno che passa nel corpo ha un effetto rilassante sul sistema nervoso parasimpatico e aiuta il soggetto a sentirsi più calmo. Il metodo 4-7-8 permette di allontanare i pensieri negativi della giornata e di sentirsi più connesso al suo corpo. E dal momento che chiunque può farlo in qualsiasi circostanza, si rivela utile contro l’ansia.



Prima di vedere un risultato soddisfacente, il dottore consiglia di allenarsi ed eseguire la tecnica almeno due volte al giorno per circa 6-8 settimane, trascorso questo tempo, basteranno solo 60 secondi per dormire.

 

Fonte: http://www.huffingtonpost.it/2015/05/05/sonno-metodo-4-7-8-addormentarsi-in-60-secondi_n_7212346.html?ref=fbpr